Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Il buco dell'ozono sull'Antartide cambia il clima fino ai Tropici

Scritto da 100ambiente - News • Venerdì, 22 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cambiamenti climatici

Allarmanti i risultati emerso da un recente studio condotto dalla Columbia University su Science: gli effetti sono stupefacenti.
Il buco d'ozono sull'Antartide, fenomeno che avviene ciclicamente durante la primavera australe, gioca un ruolo rilevante nei cambiamenti climatici. Lo rivela uno studio che, per la prima volta, stabilisce chiaramente un legame tra i due fenomeni atmosferici.

Il buco dell'ozono infatti esercita un'influenza importante sulla circolazione delle correnti atmosferiche dell'emisfero sud da oltre un secolo, afferma lo studio della Columbia University, pubblicato sulla rivista Science.

"E' davvero stupefacente come il buco dell'ozono, situato così in alto nell'atmosfera sopra l'Antartide, possa avere simili conseguenze sulle precipitazioni fino ai Tropici",

commenta Sarah Kang, una ricercatrice del Dipartimento di fisica e matematica applicate dell'università americana. 


>>Continua a leggere "Il buco dell'ozono sull'Antartide cambia il clima fino ai Tropici"

2859 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Il buco dell'ozono sull'Antartide cambia il clima fino ai Tropici  at YahooMyWeb Bookmark Il buco dell'ozono sull'Antartide cambia il clima fino ai Tropici  at NewsVine Bookmark Il buco dell'ozono sull'Antartide cambia il clima fino ai Tropici  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Times Square in verde per l'Earth Day 2011

Scritto da 100ambiente - News • Giovedì, 21 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Appuntamenti
Alberi e foglie sugli schermi della piazza di New York

Times Square si veste di verde per l'Earth Day del 2011.
E sarà una sfumatura piuttosto tecnologica: per un'ora, tra mezzogiorno e l'una di oggi, 22 aprile, gli enormi schermi della piazza più celebre di New York manderanno immagini di foglie, rami e alberi.

Una grande foresta per ricordare l'emergenza ecologica del pianeta, e per invitare turisti e cittadini a contribuire a piantare alberi in varie aree del mondo inviando un sms.


>>Continua a leggere "Times Square in verde per l'Earth Day 2011"

3195 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Times Square in verde per l'Earth Day 2011  at YahooMyWeb Bookmark Times Square in verde per l'Earth Day 2011  at NewsVine Bookmark Times Square in verde per l'Earth Day 2011  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 20 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Appuntamenti
Il cantante in videomessaggio per l'Earth Day di stasera a Roma

Stasera, durante il super concerto gratuito organizzato a Roma per l'Earth Day, verra' trasmesso un videomessaggio del cantante Peter Gabriel a sostegno del progetto.

"Cio' che abbiamo fatto all'atmosfera, al clima, al nostro pianeta e' veramente drammatico. Dobbiamo impegnarci tutti",

le parole dell' ex Genesis.

"Potremmo fare molto di piu', so che io stesso potrei fare molto per cercare di migliorare la situazione",

continua nel video Gabriel,

"ma se vogliamo tenere il pianeta in vita affinche' possa dare un futuro ai nostri figli, ai nostri nipoti e pronipoti, alle generazioni a venire, allora e' arrivato il momento di agire.


>>Continua a leggere "Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire"

3400 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire  at YahooMyWeb Bookmark Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire  at NewsVine Bookmark Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

I mutamenti climatici sono una vera e propria "scure" sull'economia europa

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 20 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cambiamenti climatici
In fumo 0,2% ricchezza. Se si proseguisse così, i cambiamenti climatici potrebbero entro il 2080 dimezzare il tenore di vita.

È una previsione a tinte fosche per il futuro dell'Europa quella formulata dagli esperti britannici dell'Università di Bath: caldo record e agricoltura in affanno si mangeranno la metà del tenore di vita di una famiglia media e il caos climatico potrebbe costare tra lo 0,2 e l'1% del Pil da qui all 2080, ovvero tra i 20 e i 65 miliardi di euro all'anno.

Un bel colpo all'economia europea, destinata a crescere nello stesso periodo del 2% annuo secondo le prospettive esaminate nella ricerca pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences.


>>Continua a leggere "I mutamenti climatici sono una vera e propria "scure" sull'economia europa"

2838 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark I mutamenti climatici sono una vera e propria "scure" sull'economia europa  at YahooMyWeb Bookmark I mutamenti climatici sono una vera e propria "scure" sull'economia europa  at NewsVine Bookmark I mutamenti climatici sono una vera e propria "scure" sull'economia europa  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico

Scritto da 100ambiente - News • Venerdì, 25 marzo 2011 • Commenti 1 • Categoria: Appuntamenti

Sarà piazza Navona, culla della Roma barocca, a ospitare il momento clou dell'Italia per l'Ora della Terra, l'evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico che sta coinvolgendo centinaia di milioni di persone in tutto il mondo nel costruire fin da oggi un futuro più sostenibile.

Sabato 26 marzo, dalle 20.30 alle 21.30, si spegneranno simbolicamente, in una "ola" di buio attraverso tutti i fusi orari, le luci di monumenti, luoghi simbolo, uffici e abitazioni private in oltre 131 Paesi, dalla Tour Eiffel al Cristo Redentore di Rio, il Ponte sul Bosforo, le avveniristiche Kuwait Towers, la più grande moschea degli Emirati Arabi, le Cascate Victoria.


>>Continua a leggere "L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico"

4279 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico  at YahooMyWeb Bookmark L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico  at NewsVine Bookmark L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Studio: 180 città americane costiere parzialmente sommerse entro 2100

Scritto da 100ambiente - News • Giovedì, 17 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Territorio
Maggiori rischi per Miami, New Orleans e Virginia Beach

Almeno 180 citta' sulle coste degli Stati Uniti rishiano di finire parzialmente sommerse entro la fine di questo secolo. E' quanto emerge da un nuovo studio sugli effetti del cambiamento climatico pubblicato sulla rivista scientifica Climate Change Letters. Tra le citta' piu' a rischio ci sono Miami, New Orleans e Virginia Beach; mentre New York e la baia di San Francisco potrebbero subire danni lievi.

L'area che preoccupa di piu' gli scienziati e' quella del Golfo del Messico e della costa Atlantica meridionale - una zona compresa tra Virginia Beach (Virginia) e Miami (Florida) - dove il livello delle acque potrebbe salire anche di un metro.


>>Continua a leggere "Studio: 180 città americane costiere parzialmente sommerse entro 2100"

5587 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Studio: 180 città americane costiere parzialmente sommerse entro 2100  at YahooMyWeb Bookmark Studio: 180 città americane costiere parzialmente sommerse entro 2100  at NewsVine Bookmark Studio: 180 città americane costiere parzialmente sommerse entro 2100  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Clima. L'Onu conferma: il 2010 anno è stato il più caldo della storia

Scritto da 100ambiente - News • Venerdì, 4 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cambiamenti climatici
Record negativo a dicembre per superficie ghiacci artici. Si continua ad assistere ad una rivoluzione nel clima della Terra

Dall'Onu arriva la conferma che il 2010 è stato l'anno più caldo della storia.
A darne notizia è l'Organizzazione meteorologica mondiale (Omm), secondo la quale l'anno appena trascorso è stato il più caldo mai registrato e conferma la tendenza "significativa" del surriscaldamento a lungo termine.

Le temperature lo scorso anno, segnato dalla siccità in Russia e dalle terribili inondazioni in Pakistan e Cina, sono state marginalmente più elevate di quelle del 1998 e del 2005, altri anni di caldo record.

In ogni caso l'aumento rispetto al media del perdio 1961-1990 è di oltre mezzo grado centigrado: 0,53 gradi per la precisione.

I dati statistici utilizzati dall'organismo Onu sono quelli rilevati del Met Office britannico e del National Climatic Data Center della Nasa. 


>>Continua a leggere "Clima. L'Onu conferma: il 2010 anno è stato il più caldo della storia"

2349 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Clima. L'Onu conferma: il 2010 anno è stato il più caldo della storia  at YahooMyWeb Bookmark Clima. L'Onu conferma: il 2010 anno è stato il più caldo della storia  at NewsVine Bookmark Clima. L'Onu conferma: il 2010 anno è stato il più caldo della storia  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Entro il 2100 scompariranno tre quarti di ghiacciai Alpi

Scritto da 100ambiente - News • Lunedì, 10 gennaio 2011 • Commenti 1 • Categoria: Cambiamenti climatici
Lo sostiene uno studio pubblicato su rivista Nature Geoscience

Il riscaldamento climatico potrebbe causare la scomparsa di tre quarti dei ghiacciai delle Alpi entro il 2100 e, secondo uno scenario ancora più pessimista, di una parte dell'Antartide entro l'anno 3000, con un innalzamento del livello dei mari di 4 metri.
Lo sostengono due studi pubblicati oggi dalla rivista Nature Geoscience.

Le conclusioni del primo studio dicono che i ghiacciai perderanno tra il 15% e il 27% del loro volume entro il 2100.
Un evento che "potrebbe avere delle ripercussioni sostanziali sull'idrologia regionale e sulla effettiva disponibilità di acqua".


>>Continua a leggere "Entro il 2100 scompariranno tre quarti di ghiacciai Alpi"

2929 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Entro il 2100 scompariranno tre quarti di ghiacciai Alpi  at YahooMyWeb Bookmark Entro il 2100 scompariranno tre quarti di ghiacciai Alpi  at NewsVine Bookmark Entro il 2100 scompariranno tre quarti di ghiacciai Alpi  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Il clima cambia e le meduse diventano 'stanziali'

Scritto da 100ambiente - News • Domenica, 26 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cambiamenti climatici
Presenti nel Mediterraneo anche in autunno e primavera, le meduse indicano i cambiamenti climatici in atto

Alla lista dei cambiamenti legati al global warming, il surriscaldamento globale del clima terrestre, ne va aggiunto un altro, piuttosto curioso.

Riguarda le abitudini delle meduse: la 'Pelagia noctiluca', alla cui presenza siamo abituati in estate, oramai compare nel mediterraneo anche in mesi più freddi.

Le prove sono raccolte in uno studio curato dal Centro oceanografico delle Baleari dell'Instituto Español de Oceanografía (IEO) e pubblicato su 'Biology Letters'.


>>Continua a leggere "Il clima cambia e le meduse diventano 'stanziali'"

Tags: ,
2754 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Il clima cambia e le meduse diventano 'stanziali'  at YahooMyWeb Bookmark Il clima cambia e le meduse diventano 'stanziali'  at NewsVine Bookmark Il clima cambia e le meduse diventano 'stanziali'  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Emissioni gas effetto serra a livelli record nel 2009

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 8 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cambiamenti climatici
Secondo i dati dell'Organizzazione meteorologica mondiale, i gas effetto serra sono ai massimi livelli

Il 2009 è stato un anno di crisi, ma non per l'inquinamento: le emissioni di gas effetto serra hanno raggiunto infatti livelli record, in particolare per quanto riguarda anidride carbonica e metano. Lo rivelano i dati dell'Organizzazione meteorologica mondiale.

"L'ultimo bollettino mostra molto chiaramente che i principali gas a effetto serra hanno raggiunto i livelli massimi osservati dall'epoca preindustriale"

ha detto il segretario generale aggiunto dell'Omm Jeremiah Lengoasa in una conferenza stampa.


>>Continua a leggere "Emissioni gas effetto serra a livelli record nel 2009"

2727 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Emissioni gas effetto serra a livelli record nel 2009  at YahooMyWeb Bookmark Emissioni gas effetto serra a livelli record nel 2009  at NewsVine Bookmark Emissioni gas effetto serra a livelli record nel 2009  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

I risultati Midterm a sfavore dei democratici indicano il tramonto dell'agenda verde di Obama

Scritto da 100ambiente - News • Giovedì, 4 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Cambiamenti climatici
La maggioranza dei nuovi eletti repubblicani non crede al cambiamento climatico. In altre parole, questo vuol dire che Obama non avrà abbastanza voti per portare avanti l'ambizioso progetto a favore dell'ambiente, così come descritto nella sua agenda verde.
Ritorna lo spettro della deregulation ambientale dell'era Bush.

I cittadini californiani martedì hanno respinto con un referendum una norma che annullava la legge statale sul cambiamento climatico: l'unico dato positivo in una serata, quella delle elezioni di metà mandato, che di fatto ha segnato la fine dell'agenda verde del presidente Usa Barack Obama.

Con la solitaria vittoria californiana gli ambientalisti sono riusciti a tenere in vita un modello per la lotta al riscaldamento, preservando una legge del 2006 che fissa obiettivi ambiziosi per la riduzione dei gas serra e ha attirato decine di milioni di investimenti verdi.


>>Continua a leggere "I risultati Midterm a sfavore dei democratici indicano il tramonto dell'agenda verde di Obama"

3068 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark I risultati Midterm a sfavore dei democratici indicano il tramonto dell'agenda verde di Obama  at YahooMyWeb Bookmark I risultati Midterm a sfavore dei democratici indicano il tramonto dell'agenda verde di Obama  at NewsVine Bookmark I risultati Midterm a sfavore dei democratici indicano il tramonto dell'agenda verde di Obama  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Si distacca un enorme Iceberg dalla Groenlandia. Tranquilli ...Tutto bene!

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 9 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Territorio

Mentre si discute, si fanno ragionamenti, si proclamano intenzioni senza fare nulla di concreto e ragionevole a favore dell'ambiente, le ore passano, i giorni, le settimane, i mesi e gli anni scivolano via dalle mani dell'uomo che sta lentamente avvelenando la propria casa. E la natura continua ad avvisarci, quotidianamente, inesorabilmente, lentamente ma decisa nel suo percorso di rivolta. L'ultimo segnale ci arriva ancora dalla Groenlandia, dal lato che si affaccia verso il Canada. Un enorme iceberg grande quattro volte l'isola di Manhattan si è staccato per andare alla deriva.

Distacco ghiacciaio

Siamo ormai abituati a questi avvertimenti? Non è detto, ma per molti di noi il pensiero corre al fatto che sono eventi e segnali lontani dalla nostra misera esistenza industriale e consumistica.
Anche quanto accade in Russia, evento rarissimo ma incredibilmente distruttivo, per molti di noi viene considerato lontano e poco interessante durante le nostre vacanze estive.


>>Continua a leggere "Si distacca un enorme Iceberg dalla Groenlandia. Tranquilli ...Tutto bene!"

2853 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Si distacca un enorme Iceberg dalla Groenlandia. Tranquilli ...Tutto bene!  at YahooMyWeb Bookmark Si distacca un enorme Iceberg dalla Groenlandia. Tranquilli ...Tutto bene!  at NewsVine Bookmark Si distacca un enorme Iceberg dalla Groenlandia. Tranquilli ...Tutto bene!  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!