Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Disastro ecologico in Ungheria. Una strage causata da fanghi tossici

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 5 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Territorio
Quattro i morti e 7 i dispersi dopo che un invaso a ceduto e riversato nel villaggio limitrofo una melma rossa.

Un vero disastro ecologico quello avvenuto in Ungheria occidentale. Una riserva di fanghi chimici, scarti di lavorazione di una fabbrica di alluminio, si sono riversati in un villaggio. Almeno quattro residenti sono morti. Di questi, due sono bambini.

Un uomo di 35 anni è stato investito dall'onda di fanghiglia rossa mentre era alla guida di un Suv. Una donna anziana, invece, è morta in casa.


>>Continua a leggere "Disastro ecologico in Ungheria. Una strage causata da fanghi tossici"

3132 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Disastro ecologico in Ungheria. Una strage causata da fanghi tossici  at YahooMyWeb Bookmark Disastro ecologico in Ungheria. Una strage causata da fanghi tossici  at NewsVine Bookmark Disastro ecologico in Ungheria. Una strage causata da fanghi tossici  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Il successo del riciclo italiano dell'alluminio. I dati 2009

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Sabato, 8 maggio 2010 • Commenti 1 • Categoria: Materiali

Recupero e riciclo alluminioL'alluminio - estratto dalla Bauxite - è un metallo ampiamente utilizzato in vari settori industriali. Scoperto alla fine dell'800, le sue caratteristiche e le sue doti fisiche ne consentono il riciclo e un riuso alevatissimo. E' per questo che il suo recupero dai rifiuti ha un enorme valore economico e commerciale. Rircordiamo che riciclare e differenziare in casa l'alluminio è relativamente facile e questo gesto risulta essere particolarmente nobile in virtù anche del fatto - qualche dato per quantificarne il valore - che con 37 lattine di alluminio si può produrre una nuova caffettiera, con 800 lattine si produce una nuova bicicletta, con 70 lattine di alluminio di produce una nuova padella.

Dunque perché buttare nella spazzatura indifferenziata (perdendone il valore) qualsiasi oggetto in alluminio?

Dati Italia riciclo alluminioMa veniamo ora ai numeri appena diffusi dal CiAl - Consorzio Imballaggi Alluminio - sul recupero dell'alluminio in Italia nel 2009. Numeri assolutamente positivi che collocano il nostro paese sul podio mondiale dei paesi più riciloni dell'alluminio.

Il CiAl è il Consorzio che promuove, supporta e garantisce lo sviluppo tecnico e culturale delle raccolte differenziate e del riciclo dell’alluminio sia tra la Pubblica Amministrazione sia tra i cittadini. Ad oggi il CIAL ha favorito l’attivazione della raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio in oltre 5.500 Comuni italiani (il 70% dei Comuni italiani) e la partecipazione di 44 milioni di cittadini (il 75% della
popolazione).
Risultati più che positivi, ottenuti grazie alla stretta e quotidiana collaborazione con una rete di 328 operatori convenzionati, distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Ma veniamo ora ai dati che riguardano l'Italia sul recupero, riciclo e riuso dell'alluminio.


>>Continua a leggere "Il successo del riciclo italiano dell'alluminio. I dati 2009"

10705 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Il successo del riciclo italiano dell'alluminio. I dati 2009  at YahooMyWeb Bookmark Il successo del riciclo italiano dell'alluminio. I dati 2009  at NewsVine Bookmark Il successo del riciclo italiano dell'alluminio. I dati 2009  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Ecobank. Tu porti bottiglie di plastica e lattine, Ecobank restituisce bonus in Euro

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 17 novembre 2009 • Commenti 3 • Categoria: Innovazione
Ecobank - Raccolta e corrispettivo economico
Si chiama Ecobank e siamo entusiasti!
Finalmente anche in Italia arriva un'iniziativa che "ha dell'intelligente".

Ovvio, ha diversi lati contestabili (o qualcuno contesterà il progetto) ma l'idea di premiare la popolazione con Bonus in Euro a fronte di un conferimento di materiale riciclabile, ci sembra un esempio di civile furbizia.

Non tanto per le bottiglie di plastica, quanto piuttosto per le lattine di alluminio, che purtroppo si vedono ancora essere gettate (almeno quello) nella spazzatura indifferenziata nelle strade delle nostre città.

Ecobank è un modo di educare, di ricordare che alcuni dei nostri rifiuti hanno un valore, non solo da un punto di vista strettamente ecologico, quanto economico.

Giusto per dare un 'peso' a quanto stiamo affermando, vi ricordiamo che il 6 novembre 2008 vi raccontavamo come, con 37 lattine di alluminio, si partecipava alla produzione di una caffettiera (moka) o con 800 lattine si può realizzare una bicicletta.

Dunque ha o non ha senso Ecobank?
Se io cittadino, conferisco rifiuti di valore, perché non devo essere premiato?

E per farlo ricevo bonus in Euro, che spenderò per comprare qualcos'altro.
La terza esperienza in Italia, dopo Alessandria e Valenza. Una vera rivoluzione positiva per gli abitanti di Candelo in provinvia di Biella.


>>Continua a leggere "Ecobank. Tu porti bottiglie di plastica e lattine, Ecobank restituisce bonus in Euro"

24621 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Ecobank. Tu porti bottiglie di plastica e lattine, Ecobank restituisce bonus in Euro  at YahooMyWeb Bookmark Ecobank. Tu porti bottiglie di plastica e lattine, Ecobank restituisce bonus in Euro  at NewsVine Bookmark Ecobank. Tu porti bottiglie di plastica e lattine, Ecobank restituisce bonus in Euro  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Il Tetrapak si può riciclare.

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Domenica, 26 aprile 2009 • Commenti 2 • Categoria: Materiali
Dobbiamo ammetterlo.
La Tetrapak sta facendo un enorme e complesso lavoro per migliorare la propria immagine con la finalità di dimostrare che il suo prodotto - leader assoluto nel mondo per il settore packaging di prodotti liquidi - sia ecocompatibile.
Del resto in molti avevano urlato contro questo colosso multinazionale e qualcosa doveva essere fatto.

Non nascondiamo il nostro imbarazzo [e lo è ancora oggi, capirete alla fine del post, perché ...], quando di fronte alla raccolta differenziata, il tetrapak si trasforma in un vero e proprio dilemma.
Dove buttarlo?
In quale contenitore di raccolta differenziata deve finire?
Spesso la conclusione sbrigativa porta irrimediabilmente a metterlo nel posto sbagliato (a nostro discapito possiamo però aggiungere che la cittadinanza non sempre viene aiutata dalla propria amministrazione pubblica che non è chiara sulla destinazione di questo materiale).

[Per i meno giovani]
Vi ricordate le confezioni di latte a forma di tetraedro?
Tetrapack=tetraedro

Preso atto, l'azienda svedese, fondata nel 1951 da Ruben Rausing, ha cercato di prendere le redini in mano, lanciando una campagna di sensibilizzazione non comune e stringendo accordi con moltissimi comuni italiani grandi e piccoli per avviare una corretta campagna di riciclo dei propri contenitori.
Ma facciamo un salto indietro e diciamo subito che cosa è il tetrapack.
Il tetrapack è la risultante di tre diversi materiali. Carta, alluminio e polietilene.
Proprio per la medesima multi-natura dei materiali utilizzati, ne ha spesso ostacolato il suo riutilizzo.
Ebbene, sappiate che dal riutilizzo composto del polietilene e dell'alluminio si ottiene l'Ecoallene.


>>Continua a leggere "Il Tetrapak si può riciclare."

12680 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Il Tetrapak si può riciclare.  at YahooMyWeb Bookmark Il Tetrapak si può riciclare.  at NewsVine Bookmark Il Tetrapak si può riciclare.  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Tazzari Zero. Ecco i primi video e foto.

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 29 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Trasporti e mobilità
Tazzari Zero
Tazzari Zero
, la mini auto "city car a zero emissioni" della Tazzari Group non ferma la sua avanzata.
Macchina Made in Italy e completamente in alluminio, c'e' grande aspettativa attorno alla Zero.
In attesa che vengano annunciate le date del rilascio e soprattutto il prezzo definitivo, ora è possibile ammirare il video trailer, alcune foto e giocare sull'abbinamento dei colori, per immaginare e sognare la propria Zero dei sogni.

Ricordiamo che Tazzari Zero offre quattro modalità di guida, controllabili da cruscotto tramite quattro pulsanti e che grazie a questa interfaccia si hanno quindi diverse impostazioni di guida in base al proprio stile di guida e in base alle diverse condizioni atmosferiche:

ROSSO|RACE: l'assetto corsa; massima carica alle prestazioni, trasformando questa mini city car in una supercar da città , un go-kart sportivo in ambito urbano.

BLU|RAIN: quello per condizioni di strada bagnata; aumenta la sicurezza di ZERO nelle condizioni più difficili, in caso di pioggia, neve o ghiaccio.

GIALLO|STANDARD
: per l'uso quotidiano; soluzione dinamica di ZERO negli spostamenti quotidiani, per una giornata in città o molteplici spostamenti per lavoro.

VERDE|ECONOMY
: per incrementare l'autonomia; permette un'autonomia elevata per un giro fuori città o per una settimana senza ricarica.



>>Continua a leggere "Tazzari Zero. Ecco i primi video e foto."

4471 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Tazzari Zero. Ecco i primi video e foto.  at YahooMyWeb Bookmark Tazzari Zero. Ecco i primi video e foto.  at NewsVine Bookmark Tazzari Zero. Ecco i primi video e foto.  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Enildo Paulino. L'alluminio, la sua vita.

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Mercoledì, 3 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Materiali

La finanza non è più solo per i finanzieri. Tutti i giorni, grazie al suo cellulare, Enildo Paulino, un senzatetto brasiliano, segue l'andamento delle borse mondiali e le oscillazioni del dollaro.
E' una parte fondamentale del suo lavoro: il raccoglitore di lattine usate che cerca nelle strade e nei rifiuti di San Paolo.

Come gran parte dei senzatetto e degli abitanti delle favelas, questo brasiliano di 45 anni sopravvive con i 400 reais (circa 125 euro) mensili che riesce a guadagnare vendendo l'alluminio delle lattine ai ferrivecchi.

Essere informato sulle quotazioni del minerale nei mercati mondiali gli permette di fare ''buoni affari''.


>>Continua a leggere "Enildo Paulino. L'alluminio, la sua vita."

2300 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Enildo Paulino. L'alluminio, la sua vita.  at YahooMyWeb Bookmark Enildo Paulino. L'alluminio, la sua vita.  at NewsVine Bookmark Enildo Paulino. L'alluminio, la sua vita.  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Parliamo di alluminio e ambiente

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 6 novembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Materiali

Prima un breve excursus storico.
L’alluminio è il più giovane tra i metalli di uso industriale, essendo stato prodotto per la prima volta su scala industriale, solo poco più di cento anni fa. Alla fine dell’800’ si iniziarono a produrre piccole quantità di alluminio metallico. Il nuovo, strano metallo ebbe un breve successo in gioielleria e nella posateria, ma risultava ancora troppo caro per un uso commerciale e il suo impiego restava dominio esclusivo dei facoltosi.

A quel tempo, infatti, l’Imperatore Francese Napoleone III usava coltelli, forchette e cucchiai in alluminio con gli ospiti di riguardo, mentre Re Cristiano X di Danimarca indossava una corona fatta in alluminio.

La svolta avvenne nel 1886 quando, furono poste le basi dei metodi industriali per la produzione di alluminio, usati ancora oggi in tutto il mondo, ma la prima lattina nasce solo nel 1955.
La storia dell’alluminio non è comunque conclusa in quanto sono tuttora in corso nuove scoperte volte ad  identificare nuovi usi per questo metallo unico nel suo genere.
Ma quanto è disponibile su nostra madre terra e quale rapporto ha con l'ambiente?
E soprattutto, potendolo riciclare, cosi si può ottenere?
Scopriremo delle cose incredibili!


>>Continua a leggere "Parliamo di alluminio e ambiente"

18209 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Parliamo di alluminio e ambiente  at YahooMyWeb Bookmark Parliamo di alluminio e ambiente  at NewsVine Bookmark Parliamo di alluminio e ambiente  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!