Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Aperto un nuovo supermercato UNES ecosostenibile

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 16 luglio 2010 • Commenti 1 • Categoria: Produzione & Consumi

Unes Supermercato EcologicoAvviata da Unes la strada verso l'apertura di supermercati che abbiano un'impronta fortemente ecosostenibile. Le grandi superfici commerciali hanno una propensione ad essere divoratori di energia e di proporre modelli commerciali in cui lo spreco è di casa. Il motivo è ovvio: risultare accattivanti e commercialmente seducenti per portare il consumatore ad acquistare sempre di più e a scegliere uno o l'altra superficie commerciale.

Il nuovissimo supermercato ecosotenibile in casa Unes sarà inaugurato oggi a Biassono (MB) in via "Trento e Trieste 114".
Cestelli della spesa ottenuti grazie al riciclo di 120mila tappi di plastica, carrelli nati dal recupero di di 25mila bottiglie in Pet e divisori dei banchi frigo ottenuti riutilizzando più di 6mila bottiglie in plastica.
E ancora: barre “Cliente successivo” ricavate dal recupero della plastica, un impianto luci intelligente per ottimizzare l’utilizzo di energia elettrica nelle diverse aree del punto vendita.
Sono solo alcune delle novità “green” che distingueranno il nuovo supermercato a insegna “U2” .

Ma non solo: il nuovo punto vendita dirà basta ai sacchetti in polietilene, ridurrà gli imballaggi di molti prodotti, venderà esclusivamente sacchetti biodegradabili, borse usa-riusa in TNT (tessuto-non-tessuto) e lampadine a ridotto consumo energetico.


>>Continua a leggere "Aperto un nuovo supermercato UNES ecosostenibile"

7800 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Aperto un nuovo supermercato UNES ecosostenibile  at YahooMyWeb Bookmark Aperto un nuovo supermercato UNES ecosostenibile  at NewsVine Bookmark Aperto un nuovo supermercato UNES ecosostenibile  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

L'olio fritto si spalma sul tetto e abbassa i costi energetici

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 29 marzo 2010 • Commenti 1 • Categoria: Innovazione

Se lo smaltimento dell'olio fritto è un problema allora perché non spalmarlo sui tetti delle case per abbassare i costi energetici? Sembra pura fantasia, eppure c'e' chi si è posto il problema (lo smaltimento dell'olio da una parte e il risparmio energetico dall'altra) e avrebbe anche trovato una soluzione.

Se la fase di ricerca e studio diventasse presto un processo di trasformazione industriale, potremmo assistere ad una rivoluzione nel campo edilizio, dove tutto l'olio usato in casa o nella grande distribuzione alimentare potrebbe presto tramutarsi in materiale atto a far risparmiare soldi ed energia attraverso un'intelligente copertura dei tetti.

La notizia racconta che alcuni ricercatori dello United Environment & Energy LLC (Uee) di Horseheads (NY, Usa), sono riusciti ad ottenere un materiale partendo dall'olio di scarto dei fast food in grado agire come un rivestimento pro-attivo per tetti: infatti a seconda della temperatura esterna, sarebbe in grado di assorbire o riflettere i raggi solari, agendo quindi come membrana intelligente.

Lo studio, finanziata dal ministero per l'energia Usa, è stata presentata al meeting annuale dell'American Chemical Society. Se questo nuovo materiale si dimostrasse efficiente e duraturo anche nel tempo, ci ritroveremmo di fronte ad uno dei rivestimenti più rivoluzionari degli ultimi anni. Infatti oggi, in commercio, esistono rivestimenti in grado di svolgere o uno o l'altro compito (riflettere o assorbire), mentre il nuovo materiale scoperto (inventato?) dai ricercatori della UEE svolgerebbe entrambe le funzioni.


>>Continua a leggere "L'olio fritto si spalma sul tetto e abbassa i costi energetici"

4271 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark L'olio fritto si spalma sul tetto e abbassa i costi energetici  at YahooMyWeb Bookmark L'olio fritto si spalma sul tetto e abbassa i costi energetici  at NewsVine Bookmark L'olio fritto si spalma sul tetto e abbassa i costi energetici  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

L'Uovo di Struzzo, l'edificio biocompatibile che concilia uomo e ambiente

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 2 marzo 2010 • Commenti 1 • Categoria: Città e uomo

Nato da un'idea che risale al 2006, l'Uovo di Struzzo è un edificio biocompatibile, realizzato con materiali naturali che, grazie ad un impianto fotovoltaico, uno geotermico, a una pala eolica e a vetrate basso emissive, è quasi totalmente autonomo dal punto di vista energetico.
Avvicina, per la prima volta in Italia, l'uomo con l'ambiente che lo circonda.

Giuseppe Magistretti - Uovo di Struzzo con Occhi di Mosca

Con questo pensiero fisso il team dello Studio Archingegno e il suo titolare, l'architetto Giuseppe Magistretti, hanno progettato un palazzo che non ha eguali in Italia: un edificio che trae ispirazione dal ciclo naturale delle cose per risparmiare energia, abbattere la produzione di CO2 nell'atmosfera e conciliare l'uomo con l'ambiente che lo circonda.

Proprio attorno all'idea di Ambiente come spazio di vita e non più come spazio vitale, lo Studio Archingegno vuole costruire un nuovo modo di concepire l'architettura.
Il primo e concreto passo in questo senso è la presentazione del progetto dell'Uovo di Struzzo con gli Occhi di Mosca, un edificio bioclimatico che, per la prima volta in Italia, osserva la Natura e la sua armonia per rispettarla senza deturparla, sfruttando al meglio le risorse che offre.


>>Continua a leggere "L'Uovo di Struzzo, l'edificio biocompatibile che concilia uomo e ambiente"

10004 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark L'Uovo di Struzzo, l'edificio biocompatibile che concilia uomo e ambiente  at YahooMyWeb Bookmark L'Uovo di Struzzo, l'edificio biocompatibile che concilia uomo e ambiente  at NewsVine Bookmark L'Uovo di Struzzo, l'edificio biocompatibile che concilia uomo e ambiente  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Gli Italiani sognano una “Casa Verde”

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 28 gennaio 2010 • Commenti 1 • Categoria: Città e uomo

Qual è il grado di eco-compatibilità degli edificieco-compatibilità degli edifici del Bel Paese e come dovrebbe esser la casa ideale degli Italiani? Lo svela una survey di Casa.it, il portale immobiliare italiano che ha analizzato atteggiamenti e tendenze in fatto di ecosostenibilità e risparmio energetico mettendo in luce l’anima verde dei cittadini italiani.

Che si parli di abbigliamento, cosmetici, accessori tecnologici o abitazioni, la dimensione ecologica dei prodotti risulta essere sempre più importante ai fini delle scelte di acquisto: il 43,6% del campione considera infatti fondamentale la caratteristica dell’ecosostenibilità, che rappresenta un fattore determinante insieme al prezzo/risparmio, decisivo per il 53% degli intervistati.

Quanto è verde il panorama immobiliare del nostro Paese e com’è la casa ideale degli Italiani?
Nonostante l’affermarsi di questa spiccata sensibilità ecologica, in Italia la bioedilizia deve ancora decollare. La maggioranza degli intervistati (58,4%) non vive al momento in edifici ecocompatibili, solo il 32,8% abita in case parzialmente o integralmente costruite secondo principi di eco sostenibilità.

Tuttavia il 56,8% del campione prevede operazioni di ristrutturazione energetica, di cui il 17,5% già portati a termine. Le case dotate di una certificazione che attesti un buon livello di efficienza energetica valgono infatti di più ed esiste la possibilità di detrarre parte dei costi, oltre che di risparmiare nel lungo periodo.

È probabilmente per questi motivi che gli italiani sognano una ‘casa verde’: il 62,9% del campione dichiara che la propria casa ideale dovrebbe essere costruita secondo principi di bioedilizia e sembra quindi esserci terreno fertile per l’affermarsi di questo trend nel nostro Paese.


>>Continua a leggere "Gli Italiani sognano una “Casa Verde”"

8858 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Gli Italiani sognano una “Casa Verde”  at YahooMyWeb Bookmark Gli Italiani sognano una “Casa Verde”  at NewsVine Bookmark Gli Italiani sognano una “Casa Verde”  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Simply Sma, il primo supermercato verde di Milano

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Mercoledì, 30 settembre 2009 • Commenti 2 • Categoria: Produzione & Consumi

Ha aperto in via Novara 15 a Milano da un paio di settimane il primo supermercato “verde” a insegna Simply Sma, concepito nel rispetto dell’ambiente e del sociale.
Un progetto a elevata sostenibilità, che coniuga diversi aspetti: dal risparmio energetico al riciclo dei materiali e dei rifiuti, dai prodotti ecologicamente attenti all’impegno concreto verso la comunità che lo ospita.

2.500 mq di superficie disposti su due piani e sviluppati in un'ottica di “ecocompatibilità a 360 gradi” per ridurre l’impatto ambientale e contribuire alla salvaguardia del pianeta.

Il nuovo Simply Sma di via Novara presenta accessori d’arredo in materiali riciclati: la plastica di carrelli, gettoni, cestini della spesa, evidenziatori promozionali, separatori dei banchi frigoriferi e dei clienti alla cassa; il legno dei pannelli della gastronomia; lo smalto delle piastrelle dei servizi è ricavato da neon esausti.

Queste sono solo alcune delle tante novità green, che il nuovo supermercato offre ai suoi clienti.

Oltre alle attrezzature, il nuovo Simply Sma propone anche una ricca selezione di prodotti ecoattenti: dallo sfuso di alimentari e detersivi alle produzioni equosolidali e biologiche, dagli articoli a basso consumo energetico a quelli 100% in fibre naturali.
Inoltre, per sensibilizzare i clienti ai temi del riciclo, i comuni sacchetti di plastica saranno affiancati da sacchetti biodegradabili in amido di patate e da borse cabas riutilizzabili.




>>Continua a leggere "Simply Sma, il primo supermercato verde di Milano"

7763 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Simply Sma, il primo supermercato verde di Milano  at YahooMyWeb Bookmark Simply Sma, il primo supermercato verde di Milano  at NewsVine Bookmark Simply Sma, il primo supermercato verde di Milano  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Certificazione energetica in Toscana, presto un regolamento regionale

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 8 settembre 2009 • Commenti 5 • Categoria: Città e uomo

La Toscana si doterà nel prossimo autunno di un regolamento sulla certificazione energetica per le nuove case. La novità è contenuta in una proposta di modifica alla legge sull'energia presentata dall’assessore regionale all'ambiente Anna Rita Bramerini e approvata dalla Giunta regionale.

La certificazione energetica è stata resa obbligatoria dalle linee guida nazionali sull'energia, entrate in vigore il 25 luglio scorso.
La Toscana si è allineata alle norme nazionali ed inoltre ha previsto la realizzazione di un sistema informativo regionale sulle certificazioni energetiche, consultabile da Province e Comuni, gli enti locali cui spetteranno le funzioni di controllo.
«La necessità di una certificazione energetica – precisa l'assessore - non deve esser vista dai cittadini soltanto come un costo, ma come un'opportunità per cominciare ad abitare case che consumano meno energia, riducendo l’emissione di anidride carbonica ed anche le spese per elettricità e riscaldamento».
«Da molto tempo - dice l'assessore Bramerini – attendevamo l'entrata in vigore delle le linee guida nazionali sulla certificazione energetica.
Adesso è necessaria la stesura di un regolamento regionale per dare certezza a norme di non facile applicazione. Per questo stiamo lavorando ad un regolamento non 'invasivo', il più semplice possibile».


>>Continua a leggere "Certificazione energetica in Toscana, presto un regolamento regionale"

8796 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Certificazione energetica in Toscana, presto un regolamento regionale  at YahooMyWeb Bookmark Certificazione energetica in Toscana, presto un regolamento regionale  at NewsVine Bookmark Certificazione energetica in Toscana, presto un regolamento regionale  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

I Villaggi ecologici in Danimarca

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Mercoledì, 2 settembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Territorio

In Danimarca si trovano numerosi i vilaggi ecologici nei quali la comunità si impegna ad avere uno stile di vita ecologicamente, socialmente e culturalmente sostenibile.
In molti casi i villaggi sono aperti al pubblico e si é i benvenuti a testare di persona la vita ecologica.


Se si vuole vedere e provare la vita ecologica messa in pratica consigliamo una visita a uno dei sempre piú numerosi eco-villaggi sparsi per la Danimarca.


Si avrá modo di vedere abitazioni a basso consumo energetico, soluzioni edilizie e materiali di costruzione innovativi, l'utilizzo di salici per il trattamento delle fognature, piante di compostaggio e molto altro ancora.
La maggior parte dei villaggi é aperta al pubblico e offrono guide locali per scoprire proprio tutto sul lifestyle sostenibile.

Ecco alcune proposte.


>>Continua a leggere "I Villaggi ecologici in Danimarca"

5076 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark I Villaggi ecologici in Danimarca  at YahooMyWeb Bookmark I Villaggi ecologici in Danimarca  at NewsVine Bookmark I Villaggi ecologici in Danimarca  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Il primo edificio costruito con la raccolta differenziata

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 10 aprile 2009 • Commenti 1 • Categoria: Città e uomo

Altro caso ed eccellenza italiana.

Dopo la casa antisismica in legno realizzata dal CNR e pubblicata dagli amici di 100casa, arriva il primo edificio italiano interamente costruito con materiali provenienti dalla raccolta differenziata.

Questa incredibile proposta arriva dalla Savno, azienda di Conegliano (Treviso) che si occupa della raccolta e dello smaltimento di rifiuti per il Veneto orientale, capitanata dallo scoppiettante Riccardo Szumski.

I dati d'eccellenza di questa azienda partono dai risultati ottenuto negli ultimi anni: nel solo 2007 l’Azienda ha infatti raccolto e gestito, nei Comuni di competenza, oltre il 72% dei rifiuti in maniera differenziata. Il dato è ancor più significativo se si considerano solo i Comuni nei quali la modalità di raccolta è lo “standard Savno”: qui la percentuale di raccolta differenziata si eleva al 76%.

Ma torniamo ora all'edificio interamente costruito con materiali provenienti dalla raccolta differenziata.

Costruito su 2 piani, per una superficie di 600 metri quadrati, l'edificio è stato progettato secondo i criteri della più moderna “bio-architettura” e realizzato in ogni sua parte, dalle fondamenta fino al tetto, utilizzando rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata, come l’acciaio, metallo riciclato e riciclabile all’infinito e soprattutto non dannoso per l’uomo, che ne compone la struttura portante.

Dal recupero delle bottiglie in Pet provenienti dalla differenziata dei 35 Comuni trevigiani, derivano invece gli speciali fogli in poliestere utilizzati per l’isolamento termo-acustico della struttura.
Si tratta di fibre di plastica altamente fono e termoisolanti, “termolegati” cioè privi di resine leganti e colle, nonché autoestinguenti, vale a dire che non producono fumi tossici in caso di incendio.


>>Continua a leggere "Il primo edificio costruito con la raccolta differenziata"

5596 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Il primo edificio costruito con la raccolta differenziata  at YahooMyWeb Bookmark Il primo edificio costruito con la raccolta differenziata  at NewsVine Bookmark Il primo edificio costruito con la raccolta differenziata  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Consorcio Santiago Building. Il grattacielo ricorperto di vegetazione

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 23 marzo 2009 • Commenti 0 • Categoria: Città e uomo

Consorcio Santiago Building in Cile
Consorcio Santiago Building è un edificio particolarmente noto nel campo dell'architettura ed vanta una caratteristica decisamente unica e speciale.

Si tratta di un grattacielo di 17 piani il cui lato esposto al sole è interamente coperto da vegetazione caduciforme.

Oltre a mostrarsi straordinariamente affascinante, ha l'incredibile capacità di assorbire il 48% in meno di calore nelle stagioni calde, comportando un rispermio energetico per il condizionamento degli uffici.

Dicevamo: vegetazione caduciforme.

Ebbene. In autunno le piante rampicanti adottate (non siamo riusciti a scoprire cone sattezza il tipo di pianta, ma potrebbe trattarsi di Vite americana) assumono una colorazione rossa, conferendo al Consorzio Satiago Building una livrea assolutamente unica.

Con l'arrivo della stagione fredda, le foglie cadono e lasciano spazio ai raggi solari, liberi di entrare attraverso le ampie vetrate, consentendo un discreto irraggiamento a vantaggio del calore e dell'illuminazione.




>>Continua a leggere "Consorcio Santiago Building. Il grattacielo ricorperto di vegetazione"

7341 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Consorcio Santiago Building. Il grattacielo ricorperto di vegetazione  at YahooMyWeb Bookmark Consorcio Santiago Building. Il grattacielo ricorperto di vegetazione  at NewsVine Bookmark Consorcio Santiago Building. Il grattacielo ricorperto di vegetazione  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Luce solare in casa e ufficio

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 23 marzo 2009 • Commenti 1 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio

Oggi vi vogliamo parlare di illuminazione di ambienti grazie alla luce naturale del sole.

Siamo particolarmente sensibili a questa tematica, anche perché ci domandavamo da tempo come nessuno ancora avesse fatto delle proposte in tal senso.

Con oggi quindi cominciamo a segnalarvi una soluzione che consente di portare in casa la luce del sole, per illuminare quegli ambienti che sfortunatamente non possono essere raggiunti direttamente dal sole.

L'azienda che propone qualcosa di nuovo si chiama Sunlight Direct

Il meccanismo è molto semplice. Una parabola sul tetto della casa aggrega in un unico concentratore la luce solare e invia il fascio di luce attraverso fibra ottica ad una lampada ibrida interna.


>>Continua a leggere "Luce solare in casa e ufficio"

13489 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Luce solare in casa e ufficio  at YahooMyWeb Bookmark Luce solare in casa e ufficio  at NewsVine Bookmark Luce solare in casa e ufficio  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Energethica 2009. Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 23 febbraio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Appuntamenti

Energethica è il Salone internazionale dell'energia rinnovabile e sostenibile e si svolgerà nella sua 4° edizione dal 5 al 7 marzo 2009 in Fiera di Genova, scommettendo come sempre sull'etica, sulla sostenibilità, sull'efficienza e sulla qualità del mercato e dei prodotti.
Con la collaborazione di più di 50 partner tra istituzionali, tecnici e media, ospiterà oltre 300 espositori, 30 convegni, 250 relatori e 50 interventi sulle Isole delle Idee.
Visti gli ottimi sviluppi, la manifestazione si trasferisce dal padiglione C al nuovo padiglione B, fiore all'occhiello del quartiere fieristico genovese, mentre rimangono nel Centro Congressi i convegni concomitanti.
Ritorna, ampliata, l'area dedicata all'edilizia sostenibile con il "Cantiere Ecocasa", spazio dimostrativo del progetto "Casa Ecologica" in fase di realizzazione ad Albenga, concentrandosi, oltre che sugli aspetti strutturali della costruzione, anche su particolari di ambienti interni che presentano aspetti di innovazione, seguendo le tre macro aree "energia - acqua - rifiuti".

Per il settore della domotica ci si soffermerà in particolare sul tema della contabilizzazione del calore come mezzo di risparmio energetico nei condomini con riscaldamento centralizzato o teleriscaldati.


>>Continua a leggere "Energethica 2009. Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile"

1846 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Energethica 2009. Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile  at YahooMyWeb Bookmark Energethica 2009. Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile  at NewsVine Bookmark Energethica 2009. Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

SolarExpo 2009 - A maggio a Verona

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 30 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Appuntamenti
Il mercato del fotovoltaico non sta conoscendo crisi (e come potrebbe diversamente? ndr) e Solarexpo, la mostra e convegno internazionale su energie rinnovabili e generazione distribuita, registra il record di presenze tra gli espositori.
A sei mesi dall’apertura delle iscrizioni, Solarexpo – che si terrà alla Fiera di Verona dal 7 al 9 maggio 2009 – ha già conquistato il primato per numero di adesioni di aziende partecipanti rispetto a tutte le fiere italiane del settore.

Per soddisfare la domanda del mercato gli organizzatori hanno dovuto ampliare le aree espositive con 9 padiglioni, contro i 6 dello scorso anno. Solo per il settore fotovoltaico sono oltre 350 le aziende prenotate per l’edizione 2009, di cui il 35% dall’estero.
A Solarexpo ci saranno espositori provenienti da tutto il mondo.
Oltre ai noti e più vicini spagnoli, tedeschi, austriaci e svizzeri, ci sono anche britannici, olandesi e norvegesi. Non mancano, inoltre, statunitensi, cinesi, giapponesi e coreani. Anche le economie europee emergenti saranno presenti all’appuntamento, tra queste:Turchia, Ucraina, Polonia e Grecia.
Hanno già confermato la presenza all’evento tutti i più importanti brand del settore, da Sharp a Bp Solar, da Mitsubishi a Q-Cells e Suntech. Non mancano anche i nomi italiani del fotovoltaico come Marcegaglia building, Helios Technology e Beghelli. Per il Solare Termico saranno presenti, tra gli altri, Viessmann, Sonnenkraft, Velux e Baxi.


>>Continua a leggere "SolarExpo 2009 - A maggio a Verona"

4229 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark SolarExpo 2009 - A maggio a Verona  at YahooMyWeb Bookmark SolarExpo 2009 - A maggio a Verona  at NewsVine Bookmark SolarExpo 2009 - A maggio a Verona  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!