Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Misure per buste biodegradabili, multe più pesanti

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 28 dicembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Mercati e Tendenze
Restano al bando sacchetti plastica dannosi per ambiente

Via libera del governo a nuove misure per i sacchetti biodegradabili, per dare più impulso alle filiere sostenibili e rafforzare le sanzioni.

Il consiglio dei ministri - su proposta del responsabile dell'Ambiente, Corrado Clini, e del titolare dello Sviluppo economico, Corrado Passera - ha approvato nuove disposizioni per le buste biodegradabili, "chiarendo il campo di applicazione della precedente normativa e introducendo sanzioni rigorose a tutela dell'ambiente".


>>Continua a leggere "Misure per buste biodegradabili, multe più pesanti"

3439 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Misure per buste biodegradabili, multe più pesanti  at YahooMyWeb Bookmark Misure per buste biodegradabili, multe più pesanti  at NewsVine Bookmark Misure per buste biodegradabili, multe più pesanti  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

La casa ecologica e risparmiosa. Un libro da non perdere

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 30 luglio 2010 • Commenti 1 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio

L’aceto misto ad acqua, ad esempio, è ideale per pulire pavimenti, tappeti e tende, fornelli, vetri, lampadari, piatti e stoviglie, e può venire usato perfino in lavatrice come ammorbidente. Il bicarbonato, con qualche goccia di aceto, forma una schiuma anticalcare ideale per i sanitari del bagno e come sbiancante e disinfettante per il bucato. Usato da solo elimina gli odori dalle scarpe e dal portacenere, il bruciato dalle pentole e pulisce a fondo la lavastoviglie.

Il semplice sale da cucina è utile per diminuire l’umidità dagli ambienti, far durare più a lungo gli spazzolini da denti, pulire il ferro da stiro, il forno o la caffettiera. Il limone è un ottimo deodorante e sgrassante per pentole e strumenti da cucina in legno e non…

Questi sono solo alcuni dei tanti suggerimenti – alcuni noti, altri meno – proposti nel piccolo libro La casa ecologica (e risparmiosa) edito da Elfi Edizioni, uno strumento importante per chi ama la natura e il pianeta ma non sa come salvaguardarla.


>>Continua a leggere "La casa ecologica e risparmiosa. Un libro da non perdere"

11816 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark La casa ecologica e risparmiosa. Un libro da non perdere  at YahooMyWeb Bookmark La casa ecologica e risparmiosa. Un libro da non perdere  at NewsVine Bookmark La casa ecologica e risparmiosa. Un libro da non perdere  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Dalla ricerca italiana, innovazione nel trattamento degli scarichi industriali

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 29 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Innovazione

SBBGRSi chiama SBBGR (Sequencing Batch Biofilter Granular Reactor - potenziato ad ozono) il nuovo processo sviluppato dall’Istituto di ricerca sulle acque del Consiglio nazionale delle ricerche di Bari (Irsa-Cnr), in grado di depurare gli scarichi industriali contenenti anche composti scarsamente biodegradabili con la minima produzione di residui e abbattendo i costi.
Il progetto ha ricevuto dalla Commissione Europea il “Best Life Environment Projects” ed è un deciso passo avanti, sia in termini economico-industriali che ambientali a supporto dell’industria conciaria, tessile, olearia, della carta, del petrolio noti per la produzione di rifiuti liquidi poco biodegradabili, il cui trattamento e smaltimento risulta problematico per la difficoltà di raggiungere, con costi ragionevoli, i limiti di qualità allo scarico imposti dalle normative vigenti.

I processi di trattamento attualmente impiegati (basati sull’abbinamento di trattamenti chimico-fisici e biologici) si limitano a trasferire l’inquinante dal refluo alla fase solida, dando luogo alla formazione di consistenti volumi di fanghi tossici difficili da trattare e/o smaltire.
Il processo sviluppato dall’Irsa-Cnr, invece, è basato sull’integrazione della degradazione biologica con un trattamento ossidativo ad ozono, usato al solo fine di rendere biodegradabili i composti recalcitranti.


>>Continua a leggere "Dalla ricerca italiana, innovazione nel trattamento degli scarichi industriali"

3220 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Dalla ricerca italiana, innovazione nel trattamento degli scarichi industriali  at YahooMyWeb Bookmark Dalla ricerca italiana, innovazione nel trattamento degli scarichi industriali  at NewsVine Bookmark Dalla ricerca italiana, innovazione nel trattamento degli scarichi industriali  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Unicoop. Al bando 50 milioni di sacchetti di plastica

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 9 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Mercati e Tendenze

Unicoop Firenze sarà la prima catena food della Gdo dell'Europa occidentale ad eliminare totalmente lo shopper in polietilene, anticipando il provvedimento contenuto nella finanziaria 2007.
I sacchetti tradizionali di plastica verranno sostituiti da sacchetti completamente biodegradabili e compostabili in Mater-Bi, famiglia di bioplastiche sviluppate e commercializzate da Novamont.

La sostituzione dei tradizionali sacchetti in plastica rientra nell'ambito del progetto "Diamo una mano all'ambiente" voluto fortemente dalla Unicoop, grazie all'utilizzo di materiale biodegradabile e compostabile naturalmente in conformità con le norme europee Uni En 13432 e Uni En 14995.
"E' una la soluzione concreta alla domanda di prodotti di largo consumo a basso impatto ambientale che - spiega Unicoop Firenze - nasce da risorse rinnovabili di origine agricola, diminuisce le emissioni di gas ad effetto serra, riduce il consumo di energia e di risorse non rinnovabili, completa un circolo virtuoso: le materie prime di origine agricola tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti".


>>Continua a leggere "Unicoop. Al bando 50 milioni di sacchetti di plastica"

2298 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Unicoop. Al bando 50 milioni di sacchetti di plastica  at YahooMyWeb Bookmark Unicoop. Al bando 50 milioni di sacchetti di plastica  at NewsVine Bookmark Unicoop. Al bando 50 milioni di sacchetti di plastica  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 12 marzo 2009 • Commenti 2 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio

Si può risparmiare quando si usano gli elettrodomestici? Si è possibile, ottenendo anche un duplice obiettivo. Alleggerire le bollette e contribuire ad un rispetto dell'ambiente.
Cominciamo con gli elettrodomestici comuni, presenti quasi in tutte le case degli italiani.


Scopriremo che il risparmio è possibile non solo nell'ambito puramente energetico, ma anche su altri fronti.
L'Enea ha pubblicato degli interessanti e intelligenti opuscoli informativi, che ogni buon cittadino intelligente dovrebbe almeno una volta leggere.
Vediamo alcuni spunti di ragionamento.


>>Continua a leggere "Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice"

10754 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice  at YahooMyWeb Bookmark Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice  at NewsVine Bookmark Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Le posate di plastica in Mater-Bi ora sono biodegradabili e compostabili

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 12 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Materiali
La multinazionale Huhtamaki azienda specializzata nella produzione di packaging alimentare ed imballaggi particolari ha migliorato le proprie posate usa e getta in Mater-Bi, ottenendo la certificazione da parte del Cic (Consorzio Italiano Compostatori) e dall’ente belga Aib Vincotte che garantisce, in base alla norma europea EN13432, la biodegradabilità e la compostabilità del prodotto finito.

Se correttamente smaltite nell'organico, entro 90 giorni queste posate che portano il nome di Bis Super Party si trasformano in compost.

L'aspetto interessante è che queste posate usa e getta mantengono tutte le caratteristiche di robustezza, peso e resistenza al calore (70° per mezz'ora).

Se usate in grandi quantità (ospedali, scuole, mense pubbliche) possono essere facilmente smaltite facilmente con grande vantaggio ambientale.


>>Continua a leggere "Le posate di plastica in Mater-Bi ora sono biodegradabili e compostabili"

9368 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Le posate di plastica in Mater-Bi ora sono biodegradabili e compostabili  at YahooMyWeb Bookmark Le posate di plastica in Mater-Bi ora sono biodegradabili e compostabili  at NewsVine Bookmark Le posate di plastica in Mater-Bi ora sono biodegradabili e compostabili  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!