Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Blitz al ministero dell’Ambiente per Porto Tolle

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Mercoledì, 29 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Produzione & Consumi

Attivisti di Greenpeace in azione a Porto Tolle per dire no al carbone
Blitz di Greenpeace e Legambiente questa mattina a Roma per dire no al carbone a Porto Tolle.

Le due associazioni hanno srotolato dalle finestre del ministero dell’Ambiente uno striscione di 9 metri “No al carbone” e innalzato una ciminiera fumante sul marciapiede sottostante, in occasione del voto odierno in plenaria della Commissione VIA (Valutazione d’Impatto Ambientale) del ministero.
“Il via libera alla riconversione a carbone della centrale termoelettrica Enel di Porto Tolle in discussione in Commissione VIA regalerà all’Italia altri 10 milioni di tonnellate di emissioni di CO2, contro gli obiettivi europei per la riduzione delle emissioni entro il 2020” dichiarano Greenpeace e Legambiente.

“Il voto odierno va in direzione diametralmente opposta a quella annunciata dal ministro Prestigiacomo solo qualche giorno fa a Siracusa al G8 Ambiente sui mutamenti climatici, dove ha sottolineato la necessità e l’urgenza di interventi di riduzione dei gas climalteranti”.


>>Continua a leggere "Blitz al ministero dell’Ambiente per Porto Tolle"

2171 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Blitz al ministero dell’Ambiente per Porto Tolle  at YahooMyWeb Bookmark Blitz al ministero dell’Ambiente per Porto Tolle  at NewsVine Bookmark Blitz al ministero dell’Ambiente per Porto Tolle  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!