Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 5 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Fonti rinnovabili
Oggetti abbandonati diventano strumento di aiuto concreto

È arrivato da Napoli lo scatolone che conteneva il cellulare numero 100mila raccolto dalla Fondazione MAGIS, ong dei gesuiti italiani, nell'ambito della campagna "Abbiamo tanti progetti appesi a un filo".
Non più dimenticati in fondo ai cassetti, i cellulari regalati alla campagna finanzieranno la costruzione di cucine solari in Ciad grazie allo smaltimento adeguato dei dispositivi ormai inutilizzabili, garantendo la corretta gestione delle sostanze pericolose per l'ambiente, e al riuso degli apparecchi ancora funzionanti, riparati se necessario e immessi nel mercato dell'usato.

Al MAGIS viene versato un corrispettivo per ogni cellulare ricevuto; così oggetti apparentemente inutilizzabili si trasformano in aiuti concreti per 300 gruppi di famiglie ciadiane (da 5 a 10 nuclei familiari per gruppo) che useranno collettivamente le cucine solari.


>>Continua a leggere "Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari"

3666 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  at YahooMyWeb Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  at NewsVine Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Risparmio energetico e riduzione delle emissioni con un'asciugamani ad aria

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 5 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Asciugamani ad aria Dyson AirbladeSi chiama Dyson Airblade ed è l'ultimo prodotto presentato nel campo degli asciugatori ad aria. Questo nuovo prodotto elettrico raccoglie tutte le esperienze e le soluzioni tecnologiche sperimentate e sviluppate nel campo degli aspirapolveri (proprio dalla medesima Dyson) potendosi così assurgere da asciugamano ad aria ecologico ed ecosostenibile. Si può dunque dire che il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni dei Gas Serra possono anche cominciare dai bagni pubblici e dagli spogliatoi dei clubsportivi?

Sebbene qualcuno di voi possa storcere il naso, è comunque interessante scoprire Dyson Airblade proprio per le sue caratteristiche ecosostenibili. Gli asciugatori ad aria sono sempre visti (o almeno questo è valido per noi) come grandi divoratori di energia. Leggendo le caratteristiche dell'Airblade, abbiamo dovuto ammettere che siamo di fronte ad un cambiamento di tendenza.

L’asciugamani ad aria Dyson Airblade è il primo asciugamani per toilette pubbliche la cui sostenibilità ambientale è certificata dalla “Carbon Reduction Label”, l’etichetta sulle emissioni di CO2 ideata dalla Carbon Trust - organizzazione no profit nata nel 2001 con l’obiettivo di aiutare le imprese ad assumersi la responsabilità dell´intero ciclo di vita e delle emissioni di gas serra dei loro prodotti e servizi.

Per ottenere la Carbon Reduction Label, l’impronta di carbonio di questo asciugatore ad aria prende in considerazione le emissioni di carbonio (CO2  e altri gas ad effetto serra) emesse nel ciclo di vita del prodotto comprendendo: i materiali e la produzione, il trasporto, l'utilizzo e lo smaltimento della macchina stessa. Ma non solo.
Come previsto da questa certificazione, Dyson si impegna a ridurre ulteriormente nei prossimi due anni le emissioni di anidride carbonica prodotte dall’asciugamani.


>>Continua a leggere "Risparmio energetico e riduzione delle emissioni con un'asciugamani ad aria"

21987 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Risparmio energetico e riduzione delle emissioni con un'asciugamani ad aria  at YahooMyWeb Bookmark Risparmio energetico e riduzione delle emissioni con un'asciugamani ad aria  at NewsVine Bookmark Risparmio energetico e riduzione delle emissioni con un'asciugamani ad aria  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Da ora in poi, solo Frigoriferi di Classe A

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 2 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Etichetta energetica frigoriferoE' scattato da ieri il divieto per la vendita di frigoriferi e congelatori inferiori alla classe A, in vigore secondo la Direttiva Europea “Ecodesign”. Tuttavia, il fatto che da oggi la classe A sia praticamente l’unica classe energetica disponibile potrebbe confondere i consumatori, che dovranno iniziare a prestare maggiore attenzione ai piccoli “più” stampati di fianco alla A (+ e + +) quando acquisteranno un nuovo frigorifero o congelatore.

Quando un consumatore deve quindi decidere sull'acquisto di un frigorifero, sarà opportuno confrontare i migliori prodotti disponibili sul mercato, andando nei negozi specializzati o stando comodamente da casa consultando Internet, leggendo le informazioni disponibili negli Store On-line. Purtroppo però, non sempre la distinzione tra A, A+ e A++ è sufficientemente chiarificatoria.
Il nostro personale suggerimento (da consumatori finali abituati a fare i conti della massaia) è anche leggere il consumo annuale dichiarato, che diverge anche tra frigoriferi di medesima classe energetica.

Se poi volete essere ulteriormente aiutati, c'e' sempre la pregevolissima iniziativa promossa dal WWF con il sito di comparazione di prodotti elettronici da un punto di vista energetico TOPTEN di cui vi abbiamo ampiamente parlato i tempi scorsi.

Ma cerchiamo di capire come si legge l'etichetta energetica affissa sugli sportelli di un frigorifero esposto in vendita. E' importante saper interpretare con attenzione tutte le parti, dati e sigle stampate.


>>Continua a leggere "Da ora in poi, solo Frigoriferi di Classe A"

19893 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Da ora in poi, solo Frigoriferi di Classe A  at YahooMyWeb Bookmark Da ora in poi, solo Frigoriferi di Classe A  at NewsVine Bookmark Da ora in poi, solo Frigoriferi di Classe A  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Con il caldo, i ventilatori a ricarica solare

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 13 aprile 2010 • Commenti 1 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Ora che si sta avvicinando l'estate, assisteremo nuovamente al ritorno prepotente dei ventilatori nelle case di tutti gli italiani (oltre all'uso intenso dei condizionatori d'aria, divoratori di energia. In alternativa c'e' il condizionatore naturale). Ma tornando al caso dei ventilatori, come qualsiasi apparecchio elettrico, uno dei punti deboli è la loro dipendenza da fonti elettriche. Nel caso si volesse stare in balcone a prendere la tintarella preparatoria per le vicine vacanze al mare (magari con il buon intento di raccogliere le cicche di sigarette in spiaggia) o nel prato di casa propria o nel parco comunale, l'uso di questi apparecchi sarebbe improbabile, se non impossibile, a meno che ...

... non si prendano in considerazione i ventilatori a batteria, ricaricabili con mini pannelli solari o elettricamente.

La loro autonomia è di 3/5 ore, in funzione della velocità richiesta, ma se supportate il loro lavoro con il pannello solare, probabilmente si ottiene maggiore autonomia complessiva.


>>Continua a leggere "Con il caldo, i ventilatori a ricarica solare"

17054 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Con il caldo, i ventilatori a ricarica solare  at YahooMyWeb Bookmark Con il caldo, i ventilatori a ricarica solare  at NewsVine Bookmark Con il caldo, i ventilatori a ricarica solare  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Solar Energy Radio

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 2 aprile 2010 • Commenti 1 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Adesso che stanno arrivando le belle giornate e ritorna la voglia di stare all'aperto e trascorrere del tempo nei parchi cittadini (senza contare l'arrivo della stagione balneare, crogiolandosi al sole sulle spiagge), ecco un'idea davvero carina per ascoltare la propria stazione radio preferita dando il proprio contributo all'ambiente e non consumare energia attraverso l'uso di pile e accumulatori sempre inquinanti. Stiamo parlando della Solar Energy Radio.

Radio ricarica manovella e fotovoltaico

Ma non solo. Se siete amanti del camping o siete soliti andare in vacanza in luoghi dove sia difficile trovare una presa di corrente, ma volete avere con voi una radio per rimanere in contatto con il mondo, allora questa radio ecologica potrebbe essere di vostro interesse.

Neanche male il look, che vanta un certo stile retrò ed un colore simil-militare-rambo-sopravvivenza. Due i sistemi di alimentazione: a manovella o a energia solare.

Quello a manovella è decisamente efficiente, quello a energia solare lo è molto di meno.


>>Continua a leggere "Solar Energy Radio"

5335 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Solar Energy Radio  at YahooMyWeb Bookmark Solar Energy Radio  at NewsVine Bookmark Solar Energy Radio  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Il pannello intelligente per la casa per conoscere i consumi energetici

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Venerdì, 15 gennaio 2010 • Commenti 1 • Categoria: Elettrodomestici verdi

GE ha presentato un nuovo pannello informativo multi-funzione per la casa grazie al quale gli utenti potranno tenersi aggiornati sui propri consumi energetici e sui relativi costi. Il dispositivo, dotato di touch-screen, sarà in grado di connettersi in modalità wireless attraverso ZigBee o Wi-Fi a contatori intelligenti, elettrodomestici e termostati presenti nell'abitazione per raccogliere le informazioni necessarie, gestire le modalità di utilizzo e fornire in tempo reale i dati che permettono agli utenti di effettuare le scelte migliori in tema di energia.

I nuovi pannelli, già disponibili presso diversi operatori di utility, sono il prodotto degli sforzi congiunti di GE e OpenPeak Inc., azienda specializzata nello sviluppo di tecnologie di comunicazione.

Il sistema si presenta come una classica cornice da tavolo, potendo quindi essere posizionato praticamente ovunque all'interno della casa. Le funzionalità integrate nel pannello dipendono dalla selezione di applicazioni compiuta da ciascuna utility.

Sfruttando le informazioni provenienti dai contatori GE e i programmi di pricing dinamico nei mercati disponibili e sviluppati dalle utility stesse, il pannello sarà in grado di suggerire all'utente quali sono gli orari migliori per eseguire le attività più impegnative sotto il profilo del consumo energetico, come ad esempio utilizzare l'asciugatrice o la lavastoviglie.

Il sistema inoltre può essere programmato per controllare gli elettrodomestici intelligenti, i termostati e i dispositivi di riscaldamento e raffreddamento reagendo immediatamente alle modifiche inerenti prezzo e domanda. Il pannello diventerà così una sorta di consulente energetico, fornendo dati sull'andamento e suggerimenti per un consumo ottimale dell'energia.


>>Continua a leggere "Il pannello intelligente per la casa per conoscere i consumi energetici"

2955 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Il pannello intelligente per la casa per conoscere i consumi energetici  at YahooMyWeb Bookmark Il pannello intelligente per la casa per conoscere i consumi energetici  at NewsVine Bookmark Il pannello intelligente per la casa per conoscere i consumi energetici  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

La guida per chi vuole scegliere l'elettrodomestico "green".

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Mercoledì, 30 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Torniamo a parlare di EuroTopten, iniziativa on-line assolutamente meritevole ed intelligente, una guida molto ben fatta all’acquisto di elettrodomestici "green" rivolta ai consumatori, che con un semplice click possono individuare tra le migliaia di articoli presenti sul mercato, i 10 migliori per ogni categoria, ovvero quelli che a parità di qualità e prestazioni consumano meno energia e hanno un minore impatto sull’ambiente.

Il sito – realizzato in 15 Paesi europei da un team composto da oltre 20 partner, che riunisce esperti in campo energetico, organizzazioni no profit tra cui il WWF, e associazioni di consumatori – è una vera e propria “classifica” dei prodotti più efficienti redatta secondo criteri neutrali e trasparenti indicati nel sito stesso, e fornisce specifici “eco-consigli” su come e perché sceglierli, come utilizzarli al meglio e come smaltirli nella maniera corretta.

Di ciascuno dei “migliori prodotti” per categoria (frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, televisori, lampadine, automobili e apparecchi per ufficio come monitor, stampanti e multifunzione), vengono indicate le funzioni principali, il costo, la marca, ma anche la classe di efficienza energetica, i consumi di energia, quanto ci costeranno in bolletta nell’intero ciclo di vita del prodotto, e altri parametri ambientali come il consumo di acqua o la rumorosità. E per avere chiari i vantaggi ambientali, funzionali ed economici della nostra scelta, il sito confronta gli articoli “topten” anche con un ipotetico prodotto inefficiente che garantisce gli stessi servizi ma con consumi maggiori.


>>Continua a leggere "La guida per chi vuole scegliere l'elettrodomestico "green"."

11606 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark La guida per chi vuole scegliere l'elettrodomestico "green".  at YahooMyWeb Bookmark La guida per chi vuole scegliere l'elettrodomestico "green".  at NewsVine Bookmark La guida per chi vuole scegliere l'elettrodomestico "green".  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Cala l'eco-contributo RAEE delle sorgenti luminose

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 31 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi
Grazie all’ottimizzazione dei costi di raccolta, da domani, 1° settembre, l'eco-contributo RAEE per le sorgenti luminose sarà di 0,17 € per ogni pezzo acquistato (oggi si versano 0,20 € IVA esclusa), mentre per gli apparecchi di illuminazione si scenderà dagli attuali 0,15 € a 0,12 €.


Ma che cosa è l'eco-contributo RAEE che leggiamo anche nei prezzi esposti nei negozi di elettronica?

L’eco-contributo RAEE è un importo aggiunto al prezzo di vendita di ogni nuova apparecchiatura elettrica ed elettronica acquistata, non è una tassa, ma un importante contributo ambientale previsto dalla normativa europea e nazionale per finanziare il processo di riciclo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche a fine vita.

Serve a sostenere le attività di ritiro presso i centri di raccolta su tutto il territorio nazionale, di trasporto e di trattamento delle apparecchiature di illuminazione giunte a fine vita e non genera alcun guadagno né per il Consorzio responsabile del riciclo né per i Produttori e i rivenditori.


>>Continua a leggere "Cala l'eco-contributo RAEE delle sorgenti luminose"

3477 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Cala l'eco-contributo RAEE delle sorgenti luminose  at YahooMyWeb Bookmark Cala l'eco-contributo RAEE delle sorgenti luminose  at NewsVine Bookmark Cala l'eco-contributo RAEE delle sorgenti luminose  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Confrontare e trovare gli elettrodomestici che consumano meno?

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 23 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi
Ora si può.
Eccellente iniziativa on-line che consente a tutti di cercare, confrontare e identificare l'elettrodomestico che consuma di meno.


Si chiama Topten ed è uno strumento di ricerca online rivolto ai consumatori, che permette di confrontare tutti i tipi di apparecchi che consumano energia.
Con un semplice click, si possono trovare informazioni aggiornate sui prodotti a minor consumo energetico appartenenti a diverse categorie, tra cui elettrodomestici, arredo d’ufficio, elettronica di consumo ed automobili.


Topten sceglie i prodotti secondo il criterio dell'efficienza energetica, a volte combinandolo con altri criteri ambientali (consumo di acqua, rumorosità...etc).
Oltre al consumo energetico, si considerano altre caratteristiche di interesse per i consumatori, quali marca, modello, immagine, risparmio sulla bolletta dell'elettricità e prezzo.


>>Continua a leggere "Confrontare e trovare gli elettrodomestici che consumano meno?"

5316 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Confrontare e trovare gli elettrodomestici che consumano meno?  at YahooMyWeb Bookmark Confrontare e trovare gli elettrodomestici che consumano meno?  at NewsVine Bookmark Confrontare e trovare gli elettrodomestici che consumano meno?  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

87mila tonnellate di rifiuti tecnologici nel 2007 a Milano. 90% recuperate

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 11 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Produzione & Consumi

Grandi e piccoli elettrodomestici, apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni, strumenti elettrici ed elettronici, giocattoli e apparecchiature per lo sport e il tempo libero, apparecchiature di illuminazione e mediche, strumenti di monitoraggio e di controllo, distributori automatici.
I rifiuti elettrici ed elettronici - RAEE - sono la sfida ambientale del secolo, ma dove vanno a finire?

A Milano e provincia nel 2007 sono state oltre 87 mila le tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici ricevute dagli impianti. Quasi 1.600 le tonnellate raccolte dal comune di Milano.
Per quanto riguarda la provincia i rifiuti ricevuti sono soprattutto batterie al piombo (52 mila tonnellate), cui seguono le apparecchiature fuori uso non pericolose (9.500 tonnellate).
Nel comune di Milano, invece, i rifiuti ricevuti sono soprattutto le apparecchiature fuori uso non pericolose (35,6% del totale) e le apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi (17,9%).
Quasi tutti i rifiuti (93,77%) che sono trattati negli impianti della provincia vengono recuperati, lo 0,93% è sottoposto a trattamento misto e solo il 5,30% viene smaltito.
Ma cosa si recupera?
Negli impianti provinciali soprattutto le batterie al piombo (63,53%), in quelli comunali apparecchiature fuori uso non pericolose (51,9%).


>>Continua a leggere "87mila tonnellate di rifiuti tecnologici nel 2007 a Milano. 90% recuperate"

13993 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark 87mila tonnellate di rifiuti tecnologici nel 2007 a Milano. 90% recuperate  at YahooMyWeb Bookmark 87mila tonnellate di rifiuti tecnologici nel 2007 a Milano. 90% recuperate  at NewsVine Bookmark 87mila tonnellate di rifiuti tecnologici nel 2007 a Milano. 90% recuperate  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Giovedì, 12 marzo 2009 • Commenti 2 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio

Si può risparmiare quando si usano gli elettrodomestici? Si è possibile, ottenendo anche un duplice obiettivo. Alleggerire le bollette e contribuire ad un rispetto dell'ambiente.
Cominciamo con gli elettrodomestici comuni, presenti quasi in tutte le case degli italiani.


Scopriremo che il risparmio è possibile non solo nell'ambito puramente energetico, ma anche su altri fronti.
L'Enea ha pubblicato degli interessanti e intelligenti opuscoli informativi, che ogni buon cittadino intelligente dovrebbe almeno una volta leggere.
Vediamo alcuni spunti di ragionamento.


>>Continua a leggere "Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice"

10475 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice  at YahooMyWeb Bookmark Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice  at NewsVine Bookmark Risparmio energetico? Cominciamo con la lavatrice  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Cos’è il contributo RAEE?

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 9 marzo 2009 • Commenti 5 • Categoria: Elettrodomestici verdi
Recentemente nei negozi di elettronica ed elettrodomestici, troviamo assieme al prezzo di vendita del prodotto che ci interessa una voce che dice "eco-contributo RAEE incluso".

Raramente si trova la voce separata dal prezzo finale dell'apparecchio elettronico che si desidera acquistare. Per questioni di marketing viene annegato nel prezzo finale.


Ma di cosa si tratta? Che cosa è il contributo RAEE?
E' abbastanza semplice. Vediamo di spiegarlo.

L'eco-contributo RAEE è un contributo ambientale pagato in anticipo interamente dedicato alla gestione dei Rifiuti derivanti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE è infatti l’acronimo che indica i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).
Il Decreto Legislativo 151 del 2005 obbliga i produttori a gestire questi rifiuti a tutela dell'ambiente e della salute.

Quanto incide il contributo RAEE sul prezzo finale di ogni tipo di elettrodomestico che acquisteremo?

Ecco la risposta.


>>Continua a leggere "Cos’è il contributo RAEE?"

71149 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Cos’è il contributo RAEE?  at YahooMyWeb Bookmark Cos’è il contributo RAEE?  at NewsVine Bookmark Cos’è il contributo RAEE?  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!