Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Real Life. La nuova lavastoviglie di Electrolux-Rex

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 11 gennaio 2012 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Tra le buone novità del 2012, in campo di risparmio energetico e di soluzioni per la casa, oggi vogliamo parlare della nuova lavastoglie di Electrolux-Rex.

Real Life è un nuovo concetto di lavastoviglie, pensata per dare una risposta alle esigenze delle cucine contemporanee.

La lavastoviglie Real Life, infatti è modellata secondo le nuove forme e dimensioni delle stoviglie contemporanee, realizzate con misure sempre piu' grandi e in forme decisamente fuori standard.

Belle e molto decorative, problematiche da lavare in lavastoviglie, con i modelli tradizionali.


>>Continua a leggere "Real Life. La nuova lavastoviglie di Electrolux-Rex"

6344 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Real Life. La nuova lavastoviglie di Electrolux-Rex  at YahooMyWeb Bookmark Real Life. La nuova lavastoviglie di Electrolux-Rex  at NewsVine Bookmark Real Life. La nuova lavastoviglie di Electrolux-Rex  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Solarex. Quando la tecnologia aiuta la vita quotidiana risparmiando

Scritto da 100ambiente - News • Venerdì, 25 novembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Elettrodomestici verdi

Solarex, la nuova asciugabiancheria. Quando la tecnologia aiuta la vita quotidiana, risparmiando tempo ed energia.

100ambiente-nuove-asciugabiancheria-solarex


Solarex è la nuova asciugabiancheria di Rex-Electrolux pensata per ridurre al minimo il consumo energetico, ma anche il tempo da dedicare alle faccende domestiche.

La Solarex infatti, come suggerisce il nome, è una soluzione evoluta per asciugare il bucato in casa, come farebbe il sole.

100ambiente-solarex-asciugabiancheriaNelle nostre città, soprattutto d'inverno, le condizioni climatiche ma anche l'inquinamento dell'aria, rendono problematico dover asciugare il bucato all'aria aperta.

Senza considerare che anche le dimensioni delle nostre case, spesso sono tali da rendere complicato trovare uno spazio adeguato e sufficiente per stendere.

Le asciugabiancheria, sono una soluzione evoluta e intelligente per risolvere tanti problemi pratici e regalarci piu' tempo da dedicare ai nostri interessi.


>>Continua a leggere "Solarex. Quando la tecnologia aiuta la vita quotidiana risparmiando"

7732 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Solarex. Quando la tecnologia aiuta la vita quotidiana risparmiando  at YahooMyWeb Bookmark Solarex. Quando la tecnologia aiuta la vita quotidiana risparmiando  at NewsVine Bookmark Solarex. Quando la tecnologia aiuta la vita quotidiana risparmiando  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 5 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Fonti rinnovabili
Oggetti abbandonati diventano strumento di aiuto concreto

È arrivato da Napoli lo scatolone che conteneva il cellulare numero 100mila raccolto dalla Fondazione MAGIS, ong dei gesuiti italiani, nell'ambito della campagna "Abbiamo tanti progetti appesi a un filo".
Non più dimenticati in fondo ai cassetti, i cellulari regalati alla campagna finanzieranno la costruzione di cucine solari in Ciad grazie allo smaltimento adeguato dei dispositivi ormai inutilizzabili, garantendo la corretta gestione delle sostanze pericolose per l'ambiente, e al riuso degli apparecchi ancora funzionanti, riparati se necessario e immessi nel mercato dell'usato.

Al MAGIS viene versato un corrispettivo per ogni cellulare ricevuto; così oggetti apparentemente inutilizzabili si trasformano in aiuti concreti per 300 gruppi di famiglie ciadiane (da 5 a 10 nuclei familiari per gruppo) che useranno collettivamente le cucine solari.


>>Continua a leggere "Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari"

4013 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  at YahooMyWeb Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  at NewsVine Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Utilizzare il climatizzatore (l'aria condizionata) in modo corretto e risparmiare

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Martedì, 28 giugno 2011 • Commenti 0 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio

La stagione estiva è ormai iniziata e milioni di italiani hanno riacceso il climatizzatore per sopportare i mesi più caldi. In estate, infatti, soggiornare in luoghi climatizzati può essere efficace per combattere gli effetti dell'afa. L'importante è utilizzare l'aria condizionata nel migliore dei modi. Daikin Italy ha stilato le regole fondamentali per massimizzare il comfort e il risparmio energetico e ridurre i consumi elettrici.

  • In fase di acquisto scegliere climatizzatori che utilizzano la tecnologia Inverter che adegua la potenza all'effettiva necessità e riduce i cicli di accensione e di spegnimento. Questo sistema consente una maggiore durata dell'apparecchio e un risparmio energetico superiore al 30%. Come tutti gli elettrodomestici, anche i climatizzatori devono presentare una etichettatura energetica che ne indica la classe di efficienza. La classe A è la migliore.
  • Assicurarsi che l'impianto sia correttamente dimensionato affidandosi a un tecnico esperto e qualificato che consigli le macchine di potenza adeguata alle reali esigenze di climatizzazione. A causa dei continui cicli di accensione e spegnimento del compressore, un impianto sovradimensionato comporta un inutile dispendio energetico, fino al 50% in più.
  • In fase di installazione è preferibile posizionare l'unità esterna in una zona d'ombra, in questo modo attivando il funzionamento in raffrescamento è possibile ridurre i consumi anche del 5% rispetto ad un'altra esposta al sole.
  • La temperatura degli ambienti climatizzati deve essere impostata tra 25° e 27°C. La differenza tra interno ed esterno non deve superare i 6°C.


>>Continua a leggere "Utilizzare il climatizzatore (l'aria condizionata) in modo corretto e risparmiare"

5426 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Utilizzare il climatizzatore (l'aria condizionata) in modo corretto e risparmiare  at YahooMyWeb Bookmark Utilizzare il climatizzatore (l'aria condizionata) in modo corretto e risparmiare  at NewsVine Bookmark Utilizzare il climatizzatore (l'aria condizionata) in modo corretto e risparmiare  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Rinnovabili: incentivi 6-7mld l'anno, meno a impianti più potenti

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 20 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Fonti rinnovabili
Pronta bozza: obiettivo 23mila mw. Premi a piccoli efficienti

Un taglio degli incentivi che aumenta di pari passo alla potenza dell'impianto fotovoltaico: più piccoli sono gli impianti più graduale sarà la riduzione degli aiuti.

E' quanto prevede la bozza del decreto interministeriale sugli incentivi alle fonti rinnovabili sul quale partirà domani un confronto serrato con le Regioni.

Nel provvedimento si prevedono incentivi per 6-7 miliardi di euro l'anno ed un obiettivo di 23.000 megawatt di produzione fotovoltaica entro la fine del 2016, pari a circa un terzo dell'intera domanda nazionale.


>>Continua a leggere "Rinnovabili: incentivi 6-7mld l'anno, meno a impianti più potenti"

3800 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Rinnovabili: incentivi 6-7mld l'anno, meno a impianti più potenti  at YahooMyWeb Bookmark Rinnovabili: incentivi 6-7mld l'anno, meno a impianti più potenti  at NewsVine Bookmark Rinnovabili: incentivi 6-7mld l'anno, meno a impianti più potenti  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico

Scritto da 100ambiente - News • Venerdì, 25 marzo 2011 • Commenti 1 • Categoria: Appuntamenti

Sarà piazza Navona, culla della Roma barocca, a ospitare il momento clou dell'Italia per l'Ora della Terra, l'evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico che sta coinvolgendo centinaia di milioni di persone in tutto il mondo nel costruire fin da oggi un futuro più sostenibile.

Sabato 26 marzo, dalle 20.30 alle 21.30, si spegneranno simbolicamente, in una "ola" di buio attraverso tutti i fusi orari, le luci di monumenti, luoghi simbolo, uffici e abitazioni private in oltre 131 Paesi, dalla Tour Eiffel al Cristo Redentore di Rio, il Ponte sul Bosforo, le avveniristiche Kuwait Towers, la più grande moschea degli Emirati Arabi, le Cascate Victoria.


>>Continua a leggere "L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico"

4392 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico  at YahooMyWeb Bookmark L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico  at NewsVine Bookmark L'Ora della Terra - 26 marzo - evento globale Wwf per la lotta al cambiamento climatico  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 15 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Produzione & Consumi
Bene il 'Conto energia', ma l'ipotesi del ritorno al nucleare fara slittare e ritardare i risultati

L'Ufficio europeo del Wwf ha pubblicato, in collaborazione con Ecofys - una società di consulenza in energie rinnovabili ed efficienza energetica con sede a Utrecht, in Olanda - il primo 'Climate Policy Tracker' per l'Ue, un voluminoso rapporto (158 pagine) che passa in rassegna le politiche contro il combiamento climatico adottate finora dagli Stati membri, e ne giudica l'efficacia e la coerenza rispetto all'obiettivo di lungo termine di abbattere dell'85-90 per cento le emissioni di gas serra entro il 2050 ('Zero Carbon Economy').

Il rapporto, che presenta una vera propria 'pagella' delle politiche climatiche nell'Ue, paese per paese e settore per settore, mette in evidenza che l'Italia ha un sistema efficace di incentivazione della produzione di elettricità da fonti rinnovabili (in particolare per il fotovoltaico, attraverso il 'Conto energia'), simile ai sistemi esistenti in Germania e Spagna, e prevede un accesso prioritario dell'elettricità 'verde' alla rete di distribuzione, gestita dall'operatore Terna, di cui si sottolineano positivamente i piani ambiziosi di investimento per aumentare la capacità. 


>>Continua a leggere "Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre"

3305 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre  at YahooMyWeb Bookmark Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre  at NewsVine Bookmark Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

L'Italia è fuori norma su particolato e acque reflue

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 14 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Territorio
Doppio ricorso a Corte Ue; un monito sulla mancata  efficienza energia degli edifici. Si continua a tralascia i dettagli e puntare sui grossi e ambiziosi progetti.

La Commissione europea ha deciso un doppio ricorso in Corte Ue di Giustizia contro l'Italia per il mancato rispetto delle normative comunitarie sul trattamento delle acque reflue provenienti da vari comuni della provincia di Varese e sversate nel bacino del fiume Olona, e per la mancata motivazione delle deroghe, decise per diverse zone del Paese, al rispetto dei limiti di concentrazione del particolato Pm10 nell'atmosfera.


>>Continua a leggere "L'Italia è fuori norma su particolato e acque reflue"

3328 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark L'Italia è fuori norma su particolato e acque reflue  at YahooMyWeb Bookmark L'Italia è fuori norma su particolato e acque reflue  at NewsVine Bookmark L'Italia è fuori norma su particolato e acque reflue  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 14 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio
Si monta avvitando bulloni, legnami certificati, arredi su misura

Dopo i risultati ottenuti con Sofie, la casa di legno alta fino a 7 piani in grado di resistere a terremoti di alta intensità, i ricercatori dell'Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree del Consiglio nazionale delle ricerche (Ivalsa-Cnr) di San Michele all`Adige (Tn) sono ora impegnati nella sperimentazione del 'Modulo abitativo Ivalsa' (Mai), un edificio in legno con elevati livelli di modularità, prefabbricazione e sostenibilità.

Si tratta di una struttura che vengono assemblati tra loro in modo da formare un unico edificio arredato, dotato di tutti i comfort e ad alto risparmio energetico.


>>Continua a leggere "Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico"

4770 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico  at YahooMyWeb Bookmark Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico  at NewsVine Bookmark Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

La Cina investe pesantemente sulle fonti rinnovabili: 753 miliardi di dollari

Scritto da 100ambiente - News • Lunedì, 18 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Produzione & Consumi
Enormi investimenti nel nuovo piano quinquennale della Repubblica Popolare di Cina; da far impallidire anche gli Stati Uniti.
La domanda sorge spontanea.
Ma i cinesi sono pazzi o lo siamo noi a non intraprendere la medesima strada?

La Cina mette la barra a dritta sul settore energetico e in particolare sulle fonti rinnovabili: uno degli aspetti più significativi del piano quinquennale 2011-2015 varato al termine del 17esimo Comitato centrale del Partito comunista è rappresentato dai nuovi obiettivi in termini di efficienza energetica e di riduzione delle emissioni di carbone.

La Cina è il primo consumatore di energia al mondo, secondo l'Agenzia internazionale per l'Energia, e la rapidità con la quale ha abbracciato le energie alternative come quella solare, eolica e nucleare ha avuto un profondo impatto su quei settori industriali.


>>Continua a leggere "La Cina investe pesantemente sulle fonti rinnovabili: 753 miliardi di dollari"

3825 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark La Cina investe pesantemente sulle fonti rinnovabili: 753 miliardi di dollari  at YahooMyWeb Bookmark La Cina investe pesantemente sulle fonti rinnovabili: 753 miliardi di dollari  at NewsVine Bookmark La Cina investe pesantemente sulle fonti rinnovabili: 753 miliardi di dollari  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

I nostri telefonini? Consumano 2 miliardi di Kwh all'anno e producono 1 milione di tonnellate di Co2

Scritto da Scienzainrete • Martedì, 12 ottobre 2010 • Commenti 1 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio

Gli articoli che affrontano i problemi legati all'approvvigionamento energetico e all'impatto del crescente consumo di energia sui cambiamenti climatici sono frequenti sui nostri giornali, ma l'articolo di Francesco De Leo, pubblicato sul Sole 24 Ore di domenica 1 novembre 2009, ha affrontato il problema da un punto di vista nuovo. De Leo evidenzia come le reti di telecomunicazione siano oggi tra i principali utenti di elettricità in Italia e nel mondo. Telecom Italia è il secondo utente di energia elettrica in Italia, dopo le Ferrovie, ma prima di tante industrie pesanti. I nostri telefonini possono funzionare grazie alle circa 60 mila stazioni radio dei quattro operatori nazionali, che consumano complessivamente circa due miliardi di kWh all'anno, corrispondenti a una bolletta elettrica pari a circa 300 milioni di euro, con una emissione equivalente di anidride carbonica nell'atmosfera di oltre un milione di tonnellate.

L'approvvigionamento energetico rappresenta un costo importante per gli operatori (e quindi per i loro clienti) nei paesi sviluppati, ma può diventare un grave ostacolo per la realizzazione delle reti nei paesi in via di sviluppo, dove la distribuzione dell'energia elettrica può non essere capillare e può non raggiungere le potenze necessarie. In questi casi quindi una riduzione dei consumi diventa il presupposto necessario per l'offerta dei servizi.

Il mondo della ricerca accademica e industriale ha iniziato ad affrontare il problema del consumo energetico delle reti di telecomunicazioni da qualche anno, dopo decenni di grande sviluppo, durante i quali la disponibilità di energia veniva sempre data per scontata ed i problemi energetici non erano un elemento da prendere in considerazione nel progetto delle reti. Oggi invece i costruttori di apparati stanno cercando di ridurre i consumi e in qualche caso di sfruttare sorgenti alternative di energia (ad esempio, Ericsson ha sviluppato una stazione radio alimentata con pannelli solari) e i gruppi di ricerca delle principali università del mondo stanno studiando approcci per il cosiddetto "green networking".


>>Continua a leggere "I nostri telefonini? Consumano 2 miliardi di Kwh all'anno e producono 1 milione di tonnellate di Co2"

4339 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark I nostri telefonini? Consumano 2 miliardi di Kwh all'anno e producono 1 milione di tonnellate di Co2  at YahooMyWeb Bookmark I nostri telefonini? Consumano 2 miliardi di Kwh all'anno e producono 1 milione di tonnellate di Co2  at NewsVine Bookmark I nostri telefonini? Consumano 2 miliardi di Kwh all'anno e producono 1 milione di tonnellate di Co2  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

La luce a tempo e l'interruttore a forma di clessidra

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 13 settembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Innovazione

Nello spasmodico tentativo di individuare modalità e stili di vita atti al risparmio energetico e quindi partecipando ad una evoluzione verso una maggiore sostenibilità ambientale, ecco arrivare dalla mente di Jia Wen Chen e Wei-Ting Chen un innovativo interruttore a tempo, del genere di quelli usati nelle scale condominiali, che spengono la luce dopo un determinato tempo.

Risparmio energetico interruttore

Ma se da una parte è vero che questo generi di interruttori sono intelligenti e utili, dall'altra creano un dilemma a livello di interfaccia nell'utilizzatore finale: "Quanto tempo è rimasto prima che la luce vada via? Nel dubbio schiaccio di nuovo".

E' proprio questa l'idea di Jia e Wei-ting. Creare un interruttore che abbia una interfaccia intuitiva e indichi alle persone il reale tempo restante di illuminazione. E quale elemento iconografico è meglio di una clessidra?


>>Continua a leggere "La luce a tempo e l'interruttore a forma di clessidra"

8852 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark La luce a tempo e l'interruttore a forma di clessidra  at YahooMyWeb Bookmark La luce a tempo e l'interruttore a forma di clessidra  at NewsVine Bookmark La luce a tempo e l'interruttore a forma di clessidra  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!