Ambiente, ecologia, tecnologia e sviluppo sostenibile

Si chiama liquefazione ed è l'alternativa "verde" alla cremazione

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 30 agosto 2011 • Commenti 3 • Categoria: Innovazione
La nuova tecnica messa a punto impiega meno energia e inquina molto meno

Né la nuda terra né la cenere alla cenere: la nuova tecnica "verde" brevettata da un'azienda scozzese e pronta all'uso in Florida promette un ultimo viaggio più economico e meno inquinante rispetto alla cremazione.

Come riporta il sito della Bbc, la macchina della Resomation funziona a base di acqua alcalinizzata ad alta pressione ad alta temperatura, ed è in grado di liquefare i tessuti del corpo umano in circa tre ore.

Uno dei vantaggi è quello di poter recuperare il mercurio contenuto nelle amalgama dentali, considerato responsabile del 16% delle emissioni di tale metallo e che ha costretto i crematori a installare costosi filtri per evitarne la diffusione nell'atmosfera.


>>Continua a leggere "Si chiama liquefazione ed è l'alternativa "verde" alla cremazione"

132193 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Si chiama liquefazione ed è l'alternativa "verde" alla cremazione  at YahooMyWeb Bookmark Si chiama liquefazione ed è l'alternativa "verde" alla cremazione  at NewsVine Bookmark Si chiama liquefazione ed è l'alternativa "verde" alla cremazione  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

L'impronta idrica della coltivazione dei pomodori. Quanta acqua si consuma?

Scritto da Luca De Nardo - 100ambiente • Lunedì, 29 agosto 2011 • Commenti 0 • Categoria: Produzione & Consumi

Impronta idrica - Water footprint - pomodoriUna collaborazione tra la nota azienda italiana Mutti e WWF. Uno studio per calcolare l'impatto che la coltivazione di pomodori ha nel consumo dell'acqua.
Per la prima volta in Italia, e tra le poche al mondo, lo studio ha voluto calcolare i consumi di acqua nella produzione (dalla coltivazione del pomodoro al prodotto finito), avvalendosi del supporto scientifico del WWF e del Dipartimento di Ecologia Forestale della Facoltà di Agraria dell’Università della Tuscia (Viterbo).

L’obiettivo di questa indagine, a cui si affianca quella sulle emissioni di CO2, è produrre pomodori che approdino dai campi alle nostre tavole con un minore impatto ambientale, secondo target di riduzione che verranno annunciati nei prossimi mesi dalla medesima Mutti.
Non solo. Da oggi tutti potranno calcolare l’impronta idrica delle proprie scelte alimentari grazie al nuovo “Carrello della Spesa virtuale”, online sul sito del WWF,  per imparare, approfittando della stagione estiva, a ridurre i litri di acqua “nascosta” che mettiamo ogni giorno nel piatto.

Ebbene: ecco i risultati sorprendenti.


>>Continua a leggere "L'impronta idrica della coltivazione dei pomodori. Quanta acqua si consuma?"

5638 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark L'impronta idrica della coltivazione dei pomodori. Quanta acqua si consuma?  at YahooMyWeb Bookmark L'impronta idrica della coltivazione dei pomodori. Quanta acqua si consuma?  at NewsVine Bookmark L'impronta idrica della coltivazione dei pomodori. Quanta acqua si consuma?  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Germania, Usa e Cina, le locomotive mondiali di energie verdi

Scritto da 100ambiente - News • Giovedì, 21 luglio 2011 • Commenti 2 • Categoria: Energia Fotovoltaica
Secondo posto per l'Italia per le installazioni di fotovoltaico ed energia solare

Germania, Stati Uniti e Cina sono le locomotive delle energie verdi, per lo meno per quanto si riferisce al 2010.

L'anno scorso la produzione mondiale di energia solare fotovoltaica è praticamente raddoppiata grazie alla diminuzione dei costi: la Germania guida la classifica in questo settore, seguita dall'Italia. Nella sola Unione europea, l'energia verde ha contribuito nella misura del 41% alla capacità di produzione elettrica con nuove installazioni e nella misura del 20% di tutta l'elettricità prodotta su scala planetaria.


>>Continua a leggere "Germania, Usa e Cina, le locomotive mondiali di energie verdi"

18344 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Germania, Usa e Cina, le locomotive mondiali di energie verdi  at YahooMyWeb Bookmark Germania, Usa e Cina, le locomotive mondiali di energie verdi  at NewsVine Bookmark Germania, Usa e Cina, le locomotive mondiali di energie verdi  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Inaugurata in Sicilia la più grande fabbrica italiana di pannelli solari

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 20 luglio 2011 • Commenti 5 • Categoria: Energia Fotovoltaica
Conti: Diminuirà importazione da estero, soprattutto Cina

Enel con Enel Green Power, Sharp e St ha inaugurato a Catania la più grande fabbrica italiana di pannelli fotovoltaici, '3Sun'. Un progetto da 400 milioni di investimento, in equity, project financing e incentivo pubblico, e che partirà con la produzione a fine 2011 per arrivare a produrre 160Mw all'anno.

Per l'impianto si prevede una futura espansione della capacità produttiva fino a 480 Mw entro il 2014.

La produzione di pannelli servirà anche la joint venture tra Enel e Sharp con l'obiettivo di realizzare impianti solari a film sottile per una capacità complessiva di circa 500 Mw entro il 2016. L'ambito geografico cui la jv punta è quello Emea (Europa-Medio Oriente e Nord Africa) dove è atteso uno sviluppo intenso del solare.


>>Continua a leggere "Inaugurata in Sicilia la più grande fabbrica italiana di pannelli solari"

7302 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Inaugurata in Sicilia la più grande fabbrica italiana di pannelli solari  at YahooMyWeb Bookmark Inaugurata in Sicilia la più grande fabbrica italiana di pannelli solari  at NewsVine Bookmark Inaugurata in Sicilia la più grande fabbrica italiana di pannelli solari  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Legambiente: Un Comune su 6 supera il 60% di raccolta differenziata

Scritto da 100ambiente - News • Giovedì, 14 luglio 2011 • Commenti 1 • Categoria: Territorio
Regioni Nord più virtuose ma brava anche Campania, tranne Napoli

L'Italia si appassiona alla differenziata e se anche quest'anno è il nord ad aggiudicarsi il podio per la gestione dei rifiuti, sono da menzionare anche le buone performance della Sardegna e della Campania, Napoli esclusa visto che è ancora alle prese con l'emergenza rifiuti. E, in complesso, un Comune italiano su 6 supera il 60% di raccolta differenziata.

E' quanto emerge dal premio ai Comuni Ricicloni 2011 assegnato da Legambiente oggi a Roma: per il secondo anno consecutivo vince Ponte nelle Alpi, in provincia di Belluno, ma ben 1290 comuni vincono l'appellativo di "ricicloni 2011" per aver superato il 60% di raccolta differenziata, mentre ben 731 comuni si confermano "zoccolo duro" del concorso, comparendo da tre anni consecutivi nelle classifiche.


>>Continua a leggere "Legambiente: Un Comune su 6 supera il 60% di raccolta differenziata"

4527 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Legambiente: Un Comune su 6 supera il 60% di raccolta differenziata  at YahooMyWeb Bookmark Legambiente: Un Comune su 6 supera il 60% di raccolta differenziata  at NewsVine Bookmark Legambiente: Un Comune su 6 supera il 60% di raccolta differenziata  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 5 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Fonti rinnovabili
Oggetti abbandonati diventano strumento di aiuto concreto

È arrivato da Napoli lo scatolone che conteneva il cellulare numero 100mila raccolto dalla Fondazione MAGIS, ong dei gesuiti italiani, nell'ambito della campagna "Abbiamo tanti progetti appesi a un filo".
Non più dimenticati in fondo ai cassetti, i cellulari regalati alla campagna finanzieranno la costruzione di cucine solari in Ciad grazie allo smaltimento adeguato dei dispositivi ormai inutilizzabili, garantendo la corretta gestione delle sostanze pericolose per l'ambiente, e al riuso degli apparecchi ancora funzionanti, riparati se necessario e immessi nel mercato dell'usato.

Al MAGIS viene versato un corrispettivo per ogni cellulare ricevuto; così oggetti apparentemente inutilizzabili si trasformano in aiuti concreti per 300 gruppi di famiglie ciadiane (da 5 a 10 nuclei familiari per gruppo) che useranno collettivamente le cucine solari.


>>Continua a leggere "Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari"

3732 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  at YahooMyWeb Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  at NewsVine Bookmark Ong raccoglie 100.000 cellulari per realizzare cucine solari  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari

Scritto da 100ambiente - News • Venerdì, 24 giugno 2011 • Commenti 1 • Categoria: Territorio
Oggi è festa. Le valutazioni sul traffico rinviate a lunedì

E' scattata a Firenze, da questa notte, la nuova e vasta zona pedonale: gran parte del centro storico di Firenze è dunque percorribile d'ora in poi solo a piedi o in bici.

Eccezioni: alcune linee di bus elettrici, aree riservate ai residenti e ai disabili. Già fortemente ristrette, nelle settimane scorse, anche le finestre orarie, per il carico e scarico merci.

 

Questa mattina, prima di andare a messa per la celebrazioni del santo patrono, il sindaco Matteo Renzi ha chiuso la catena che sancisce la pedonalizzazione di via Tornabuoni.


>>Continua a leggere "Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari"

2791 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari  at YahooMyWeb Bookmark Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari  at NewsVine Bookmark Inaugurata la nuova zona pedonale di oltre sei ettari  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 20 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Appuntamenti
Il cantante in videomessaggio per l'Earth Day di stasera a Roma

Stasera, durante il super concerto gratuito organizzato a Roma per l'Earth Day, verra' trasmesso un videomessaggio del cantante Peter Gabriel a sostegno del progetto.

"Cio' che abbiamo fatto all'atmosfera, al clima, al nostro pianeta e' veramente drammatico. Dobbiamo impegnarci tutti",

le parole dell' ex Genesis.

"Potremmo fare molto di piu', so che io stesso potrei fare molto per cercare di migliorare la situazione",

continua nel video Gabriel,

"ma se vogliamo tenere il pianeta in vita affinche' possa dare un futuro ai nostri figli, ai nostri nipoti e pronipoti, alle generazioni a venire, allora e' arrivato il momento di agire.


>>Continua a leggere "Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire"

3275 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire  at YahooMyWeb Bookmark Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire  at NewsVine Bookmark Peter Gabriel: situazione pianeta drammatica, serve agire  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Lavoratori più soddisfatti se azienda rispetta ambiente

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 20 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Mercati e Tendenze
Ecosostenibilità impresa più importante di solidità finanziaria

I lavoratori hanno più probabilità di essere soddisfatti del proprio impiego se l'azienda per la quale lavorano rispetta l'ambiente: è quanto emerge da uno studio pubblicato su Interdisciplinary Environmental Review.

Finora poche ricerche hanno esaminato questo settore, spiegano Cassandra Walsh e Adam Sulkowski del Charlton College of Business at University of Massachusetts Dartmouth (Usa).

Per testare la loro ipotesi, il team ha analizzato i dati sulla soddisfazione dei dipendenti e la responsabilità ambientale dell'azienda in 113 aziende, coinvolgendo migliaia di dipendenti.


>>Continua a leggere "Lavoratori più soddisfatti se azienda rispetta ambiente"

3285 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Lavoratori più soddisfatti se azienda rispetta ambiente  at YahooMyWeb Bookmark Lavoratori più soddisfatti se azienda rispetta ambiente  at NewsVine Bookmark Lavoratori più soddisfatti se azienda rispetta ambiente  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Trento al top per qualità vita. Sud sempre peggio, Napoli ultima

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 15 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Territorio
Indagine Italia Oggi. Si vive bene in 55 province, male in 48. Ma ancora una volta la differenza tra sud e nord è evidente.

Il Sud perde su tutta la linea la sfida 2010 della qualità della vita. Delle 48 province italiane (su 103) dove la qualità della vita è scarsa o insufficiente ben 36 appartengono all'Italia meridionale e insulare.
Napoli è simbolo di questa disfatta ed è relegata all'ultimo posto della classifica. Mentre al top troviamo la provincia autonoma di Trento.

E' questa la fotografia dell'indagine ItaliaOggi-Università la Sapienza sulla qualità della vita.


>>Continua a leggere "Trento al top per qualità vita. Sud sempre peggio, Napoli ultima"

4117 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Trento al top per qualità vita. Sud sempre peggio, Napoli ultima  at YahooMyWeb Bookmark Trento al top per qualità vita. Sud sempre peggio, Napoli ultima  at NewsVine Bookmark Trento al top per qualità vita. Sud sempre peggio, Napoli ultima  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre

Scritto da 100ambiente - News • Mercoledì, 15 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Produzione & Consumi
Bene il 'Conto energia', ma l'ipotesi del ritorno al nucleare fara slittare e ritardare i risultati

L'Ufficio europeo del Wwf ha pubblicato, in collaborazione con Ecofys - una società di consulenza in energie rinnovabili ed efficienza energetica con sede a Utrecht, in Olanda - il primo 'Climate Policy Tracker' per l'Ue, un voluminoso rapporto (158 pagine) che passa in rassegna le politiche contro il combiamento climatico adottate finora dagli Stati membri, e ne giudica l'efficacia e la coerenza rispetto all'obiettivo di lungo termine di abbattere dell'85-90 per cento le emissioni di gas serra entro il 2050 ('Zero Carbon Economy').

Il rapporto, che presenta una vera propria 'pagella' delle politiche climatiche nell'Ue, paese per paese e settore per settore, mette in evidenza che l'Italia ha un sistema efficace di incentivazione della produzione di elettricità da fonti rinnovabili (in particolare per il fotovoltaico, attraverso il 'Conto energia'), simile ai sistemi esistenti in Germania e Spagna, e prevede un accesso prioritario dell'elettricità 'verde' alla rete di distribuzione, gestita dall'operatore Terna, di cui si sottolineano positivamente i piani ambiziosi di investimento per aumentare la capacità. 


>>Continua a leggere "Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre"

3060 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre  at YahooMyWeb Bookmark Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre  at NewsVine Bookmark Secondo la 'Pagella' del Wwf per i paesi Ue, l'Italia è mediocre  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!

Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico

Scritto da 100ambiente - News • Martedì, 14 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Risparmio in casa e ufficio
Si monta avvitando bulloni, legnami certificati, arredi su misura

Dopo i risultati ottenuti con Sofie, la casa di legno alta fino a 7 piani in grado di resistere a terremoti di alta intensità, i ricercatori dell'Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree del Consiglio nazionale delle ricerche (Ivalsa-Cnr) di San Michele all`Adige (Tn) sono ora impegnati nella sperimentazione del 'Modulo abitativo Ivalsa' (Mai), un edificio in legno con elevati livelli di modularità, prefabbricazione e sostenibilità.

Si tratta di una struttura che vengono assemblati tra loro in modo da formare un unico edificio arredato, dotato di tutti i comfort e ad alto risparmio energetico.


>>Continua a leggere "Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico"

4472 hits
Twitter Google Bookmarks FriendFeed Bookmark Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico  at YahooMyWeb Bookmark Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico  at NewsVine Bookmark Arriva dal Cnr la casa modulare a ridotto consumo energetico  with wists Stumble It! Print this article! E-mail this story to a friend!